Social Network, da Facebook a Twitter ecco come trarre vantaggi per un marketing strategico

Il segreto dei siti di Social Networking per un web marketing sociale e vincente, viene affrontato da George Fourie in Web 2.0. Di seguito trovate la traduzione in italiano curata da Marika Giori.

Il segreto dei siti di Social Networking per un web marketing sociale e vincente, viene affrontato da George Fourie in Web 2.0. Di seguito trovate la traduzione in italiano curata da Marika Giori.

Affrontiamo questo fenomeno! È affascinante conoscere il “know how” e i vantaggi dei siti di social networking senza per questo sentirsi sopraffatti da essi ma ricavando, anzi, tutte le informazioni in modo sistematico.
Tutto questo in vista, certamente, di un piano d’azione di marketingsociale strategico. Un “sistema sociale” è fondamentale per la vostra salute.

Qui troverete dieci vantaggi dei siti di social networking, oltre ad alcune risorse straordinarie:

1. Facebook.
È il nonno di tutti i siti. Secondo Alexa Rankings, Facebook oggi è il quinto sito più famoso al mondo. Facebook è lo spazio perfetto su cui sviluppare relazioni online. Il sito ora vanta più di cento milioni di utenti online. Sfortunatamente troppi marketer hanno adottato la mentalità di questi utenti, ovvero quella di crearsi un Myspace scadente in Facebook, passando link infiniti sullo spazio del proprio profilo. Questo basta per far capitolare chiunque. Se solo siete pronti a costruire relazioni, si spalancherà davanti a voi un enorme potenziale per il marketing. La migliore risorsa è Mari Smith, una specialista in marketing relazionale e nel buzz marketing. Troverete una grande quantità di regole auree sulla pagina dei suoi fans operando una ricerca su Facebook.

2. Squidoo.
 Si è ampiamente dibattuto sul fatto che la collezione di mezzo milione di pagine di Seth Godin (che ritengo onestamente il re del marketing) continui o meno a fornire traffico di qualità, a seguito dello schiaffo ricevuto da Google in tempi non cosò recenti. Tuttavia, come afferma Seth, Google è famoso per ricompensare le pagine per cui vale la pena così, se la lente del vostro Squidoo fornisce contenuti di qualità, Squidoo ricava una serie infinita di benefici dalla vostra presenza sul web. Analizzate la lente che misura il livello di traffico dello Squidoo di Rena Klingenberg per ottenere ottime informazioni e risorse.

3. hubpages
 Hubpages è pressoché la stessa cosa di Squiidoo. Anziché avere una lente, costruite un hub. Gli hub con promozioni da parte di affiliati troppo vivaci non verranno approvati. Solo i contenuti originali e appropriati riusciranno a spuntarla. Su hubpages stesso troverete una grande quantità di ottimi hub che vi dicono “come si fa”, che vi aiuteranno ad addentrarvi nella materia.

4. Stumbleupon
Questo sito è assolutamente impressionante! Installate il pulsante di Stumble sul vostro browser Firefox per votare i siti ad un livello superiore o inferiore oppure semplicemente annotate al volo, con il segnalibro, il vostro sito preferito mentre effettuate la vostra ricerca.

5. Mashable
Mashable è il blog più importante al mondo che si occupa di tutte le notizie sul Web 2.0 e sul social networking. È molto popolare fra i blogger e fra i fanatici del social networking, con un numero di frequentatori di spicco che aumentano quotidianamente.

6. Digg
Digg è un sito di social networking basato su una community e che gode di una tipologia di lettori esperti di tecnologie. Potete inserire i vostri articoli, i vostri post, i vostri video, le vostre foto, eccetera. Se la community li scova, verrete scoperti. Se viene inserito un link ai vostri contenuti su Digg e viene votato dalla community, potrete ricevere centinaia o addirittura migliaia di visite in pochi minuti. Cercate Dean Hunt. I contenuti di Dean Hunt sono stati più volte proposti sulla front page e sul suo blog fornisce un’ottima relazione gratuita dal titolo “Confessions of the Buzz Content Hustlers” (confessioni dei predatori dei contenuti del buzz).

7. Technorati
Detto semplicemente, Technorati è il Google dei blog. Technorati è stato creato per aiutare i blogger a raccogliere e condividere informazioni per conversazioni globali online. Attualmente Technorati afferma di tracciare più di 112,8 milioni di blog. Una volta che disponete di contenuti sufficienti, è necessario che iscriviate il vostro blog con Technorati. Una buona idea è quella di far sì che i votri amici o altri divulghino il vostro blog tramite Technorati.

8. Mybloglog
 È la chiave della conversazione globale attraverso la blogosfera. Mybloglog consente ai blogger di parlare fra loro e di conoscere i propri lettori controllando i propri blog e le community attive. Questo generalmente è reso possibile grazie a un’etichetta nella sidebar che mostra i visitatori più recenti del vostro blog. Mybloglog consolida la vostra già effettiva presenza sul web e vi collega a alle community di lettori e blogger a voi affini, aggiungendo elementi contestuali alle conversazioni a cui avete partecipato.

9. Propeller
 Parecchi anni addietro, quando fu acquistato da Aol, Netscape voleva seguire le orme di Digg e aggiunse notizie sociali. Fu così che nacque Propeller. Propeller è un portale di notizie sociali che, come Digg, è subordinato alla popolarità che viene votata dalla community. Assicuratevi che i vostri contenuti facciano notizia e siano originali, nel momento in cui li proponete su Propeller.

10. Mixx
 È il concorrente diretto di Digg. Sta ricevendo molta attenzione da parte della CNN che ora aggiunge dei pulsanti “Mixx.it” con tutti i suoi contenuti. È un simpatico gruppo di personaggi variegati, composto da un ex bancario, un croupier, un pattinatore, un tizio che si autodefinisce un tipo singolare e un tifoso sfegatato di cricket. Assicuratevi di aggiungere Mixx per un marketing sociale strategico.

E non dimentichiamoci di Twitter!
Questo elenco non è completo se non viene menzionato anche Twitter nel portfolio. Le conversazioni di 140 caratteri del microblogging di Twitter si stanno letteralmente impadronendo del web. CoachDeb ha creato l’ultima guida di Twitter, quindi se ancora state brancolando nel buio per quanto riguarda il funzionamento di Twitter, scaricate il TwitterHandbook (manuale di Twitter). Sono disponibili gratuitamente ulteriori informazioni sul marketing sociale strategico e sui vantaggi dei siti di social networking.

Traduzione a cura di Marika Giori

Se vuoi rimanere aggiornato su Social Network, da Facebook a Twitter ecco come trarre vantaggi per un marketing strategico iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*