Sony: risarcimento PlayStation per attacco hacker di Lizard Squad

Dopo l’attacco hacket al network PlayStation ad opera del gruppo Lizard Squad, la Sony propone un risarcimento agli utenti.

PlayStation NetworkPlayStation Network

E’ ormai cronaca degli scorsi giorni l’attacco hacket messo a segno da un gruppo – denominato Lizard Squad – ai danni dei sistemi Sony.
Nelle giornate a ridosso delle festività natalizie, infatti, il PlayStation Network è stato vittima di un maxi attacco che ne ha bloccato la funzionalità. I gamers e tutti coloro i quali hanno rivecuto in dono un dispositivo da gioco Sony non hanno dunque potuto effettuare il corretto accesso al PlayStation Network, non riuscendone a sfruttare a pieno features ed extra, come ad esempio la modalità multiplayer.
Ancora una volta, come già accaduto in passato, i cybercriminali hanno agito tramite attacco di tipo DDoS, punto in cui il Sony Network ha mostrato le sue fragilità insite.
L’azienda ha dunque nelle scorse ore divulgato un’informativa, tramite la quale si apprende che c’è tutta la volontà di risarcire gli utenti dei disagi causati dall’attacco hacker che ha causato lo stop delle attività fino allo scorso 27 dicembre 2014.
Si è dunque deciso di offrire, a titolo di risarcimento, uno sconto del 10% applicabile agli acquisti sul PlayStation Network Store, valido per un’unica occasione di shopping online.
Inoltre si è pensato di offrire 5 giorni extra per il servizio PlayStation Plus. In questo caso specifico, il beneficio andrà a vantaggio di diverse tipologie di utenti: il risarcimento verrà applicato, ad esempio, agli account di prova. Stesso trattamento anche per gli iscritti con abbonamento in scadenza proprio nelle giornate del block delle attività. Infine, naturalmente anche i nuovissimi abbonati (quelli per così dire “natalizi”) avranno la stessa possibilità, così come gli affezionati gamers.

Nel momento in cui si scrive non è stata ancora ufficializzata la modalità di estensione del servizio PlayStation Plus, nè la data di effettiva partenza dell’iniziativa di rimborso in tal senso.
Ci si aspettano dettagli sin dalle prossime ore, poichè presumibilmente la Sony sta risolvendo gli esisti dell’attacco e sta organizzando proprio la campagna di risarcimento.
Le notizie appena illustrate sono tuttavia del tutto ufficiali, dal momento che sono state diffuso a mezzo PlayStation Blog, dunque tramite un organo dell’azienda stessa.

Se vuoi rimanere aggiornato su Sony: risarcimento PlayStation per attacco hacker di Lizard Squad iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.