“C Heroes” 100.000 euro per startup con progetti per l’emergenza

Nasce a Milano “C Heroes” la call da 100.000 euro per startup con progetti per l’emergenza. La proposta nasce da un’idea di B Heroes, l’ecosistema di iniziative per startup innovative, e Boost Heroes, la società venture capital focalizzata su investimenti in aziende nelle prime fasi di sviluppo.

BheroesBheroes

L’innovazione e la creatività delle startup italiane per combattere il nuovo coronavirus. Con questo spirito nasce “C Heroes” (Coronavirus Heroes), la call da 100.000 euro, per finanziare e sostenere progetti concreti che possano contribuire ad affrontare l’emergenza da nuovo coronavirus che ha colpito l’Italia e il mondo intero in questi giorni. Saranno valutati progetti di ogni genere e categoria, non solo sanitari: qualsiasi azione che possa contribuire a migliorare la vita delle persone il più velocemente possibile.

“C Heroes” nasce da una idea di B Heroes, l’ecosistema di iniziative per startup innovative e, Boost Heroes, società di venture capital focalizzata su investimenti in aziende nelle prime fasi di sviluppo, con lo scopo “di stimolare – spiegano gli organizzatori – la creatività delle startup italiane che hanno ideato un prodotto, una tecnologia, un processo per affrontare la pandemia da nuovo coronavirus”.

Per partecipare alla call bisogna compilare il form sul sito http://www.bheroes.it/c-heroes/ dove descrivere la startup e il progetto. Considerata l’estrema urgenza dettata dalla pandemia le proposte ricevute verranno valutate a mano a mano che vengono presentati la prima – o le prime – che saranno ritenute convincenti saranno immediatamente finanziate.

La call si rivolge a tutte le startup italiane già costituite al 15 marzo 2020 e c’è tempo fino al 31 marzo 2020 o fino all’attribuzione dei 100.000 euro che potrebbe avvenire anche prima.

(Visite 42 totali, 1 Visite oggi)

Se vuoi rimanere aggiornato su “C Heroes” 100.000 euro per startup con progetti per l’emergenza iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*