Spotify al via in Italia, gratis o a pagamento

Spotify, molto atteso servizio di streaming musicale, è arrivato in Italia, la via da oggi: gratis oppure a pagamento, ecco come funziona.

Spotify al via in ItaliaSpotify al via in Italia

Si chiama Spotify ed è probabilmente la piattaforma di contenuti più attesa degli ultimi mesi nel nostro paese: si tratta infatti di un noto servizio di streaming musicale del tutto legale.
In occasione della partenza del Festival di Sanremo 2013, Spotify fa il suo esordio in Italia, forte del suo catalogo da circa 20 milioni di brani: un concorrente agguerrito di piattaforme quali Deezer, più che iTunes.
Sebbene è ovvio pensare alla piattaforma made in Apple quando si parla di musica digitale, è bene sottolineare che l’approccio dei due servizi è nettamente differente: su iTunes l’esperienza si conclude con l’acquisto e quindi implica più o meno automaticamente il possesso della musica scelta.
Su Spotify invece la fruizione non implica l’acquisto bensì l’ascolto, come se si trattasse della fruizione via radio.
Inoltre più che puntare l’attenzione su album o singoli brani, su Spotify la fanno da padrone le playlist, elemento fondamentale e personalizzabile al massimo.
Tre sono le versioni di Spotify disponibili, gratis oppure a pagamento:

  • Spotify Free permette di accedere alla piattaforma in maniera totalmente gratuita, a fronte però dell’ascolto di spazi pubblicitari.
  • Spotify Unlimited è invece il primo abbonamento proposto, al prezzo di 4,99 euro al mese. Pagando questa quota non si dovrà avere a che fare con annunci pubblicitari, nè con alcun tipo di interruzione dello streaming.
  • Spotify Premium è l’abbonamento definibile “top”, quello più completo, proposto a 9,99 euro al mese. Oltre alle caratteristiche di “Unlimited”, questa tipologia di servizio permette di avere a disposizione le playlist preferite sempre: non solo su desktop ma anche su smartphone, tablet e soprattutto anche offline, con una qualità audio superiore.

 

Spotify si basa ovviamente non solo sulla musica e sull’ascolto di brani ma anche su meccanismi social: è infatti possibile condividere ciò che si sta ascoltando segnalando su Facebook o su Twitter, così come è possibile inserire il widget apposito sulla pagine del proprio sito o blog.
Per inaugurare il servizio in Italia si è deciso di mettere a disposizione contenuti esclusivi del Festival di Sanremo a partire da questa sera: alcuni big hanno infatti abbracciato il progetto.
Tra di essi si possono citare Marco Mengoni, Chiara, Elio e le Storie Tese, Marta sui tubi, Simone Cristicchi, Max Gazzè, Almamegretta e altri ancora.
Ecco dunque che il colosso dello streaming musicale arriva anche nel nostro paese: iscriversi è semplice, tramite sito ufficiale www.spotify.com.
Una volta creato il proprio account, si procederà al download del software e si potrà iniziare ad utilizzare il servizio.

Se vuoi rimanere aggiornato su Spotify al via in Italia, gratis o a pagamento iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*