Amazon Prime Music, lo streaming musicale è arrivato

Anche Amazon si è dotata di un servizio di streaming musicale: ecco Amazon Prime Music.

Amazon lancia Amazon Prime MusicAmazon lancia Amazon Prime Music

Notizie targate Amazon in arrivo dalle piattaforme statunitensi: il gigante dell’e-commerce ha lanciato il suo nuovo servizio di streaming musicale.
Oltre oceano è ufficialmente sbarcato Amazon Prime Music e in questo momento non è ancora stata comunicata una potenziale data di uscita sui terminali europei.
Amazon Prime Music è per adesso riservato solo agli utenti che utilizzano il servizio “Prime” – quindi è a pagamento – ma al contrario di quanto si possa pensare, non è stato messo a punto per girare solo e soltanto sui device Amazon.
Il servizio è infatti per il momento fruibile tramite pc e Mac ma il prossimo passo sarà portare il tutto su smartphone e tablet Android e su iPhone e iPad, oltre sui terminali Amazon: chiunque potrà dunque testare Amazon Prime Music.
La novità è arrivata dopo lunghe trattative intercorse tra l’azienda e le maggiori case discografiche ma non si può non notare la totale assenza del catalogo Universal. Pur mancando grandi nomi, il sistema conta comunque su più di un milione di pezzi disponibili all’ascolto illimitato.
Per quanto riguarda il funzionamento dello streaming musicale, non si evince alcuna particolare sorpresa rispetto ai principali concorrenti.
In maniera semplice ed intuitiva, si potranno selezionare artisti, album e brani, con il vantaggio di poterli ascoltare anche offline, semplicemente scaricando i pezzi invece che ascoltandoli andando a “pescarli” in cloud.
Trattandosi di un servizio a pagamento, seppur inglobato nel programma Prime di Amazon, la pubblicità è del tutto bandita, potendo contare quindi su uno streaming “pulito” e originale, senza pause tra un pezzo e l’altro.

Globalmente gli abbonati a Prime andranno dunque a pagare 99,99 dollari all’anno, per usufruire di tutto quanto prevede l’adesione a Prime, oltre che a musica, serie tv, film in streaming e un catalogo di più di mezzo milione di ebook consultabili e in download.
La cifra appare alta e in effetti se paragonata al “canone” Prima in Italia lo è; tuttavia Amazon offre servizi maggiori per gli Stati Uniti e dunque la cifra è in tal modo giustificata.
Non è ancora possibile sapere non solo la data di arrivo del servizio di streaming musicale anche in Europa ma neppure il possibile costo; ci si chiede inoltre se sarà prevista la possibilità di aprire account gratuiti con annessa pubblicità, alla stregua di quanto fanno i principali concorrenti, Spotify su tutti.
Torneremo ad occuparcene non appena si avranno maggiori informazioni ufficiali da parte dello staff di Amazon.

Se vuoi rimanere aggiornato su Amazon Prime Music, lo streaming musicale è arrivato iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*