Twitter mette un freno a foto di nudi e revenge porn

Lo staff di Twitter mette un freno a foto di nudo e al fenomeno del “revenge porn”.

Twitter mette al bamndo foto e video di revenge pornTwitter mette al bamndo foto e video di revenge porn

Solo qualche giorno fa abbiamo dato notizia di una novità relativa all’universo di Blogger: Google ha deciso di vietare immagini pornografiche sulla piattaforma di blog.
Oggi si apprende che un proponimento molto simile è diventato priorità anche per lo staff di Twitter: si stanno infatti mettendo al bando immagini spinte e di nudo.
Non solo: quello che maggiormente sembra che Twitter stia per colpire è in realtà il fenomeno del “revenge porn”.
Si tratta di una tendenza sempre più diffusa volta a vendicarsi, appunto, di qualcuno con il quale si è stati insieme. Al termine della storia – evidentemente finita decisamente male – alcune persone mettono in atto la loro vendetta online, postando su social network, forum e siti vari foto o video che ritraggono momenti intimi.
Su Twitter questa pratica purtroppo si è ampiamente attestata, specie da parte di utenti statunitensi.
Twitter ha dunque deciso di tutelare le spesso ignare vittime di questo comportamento scorretto, modificando parzialmenye la sua policy. In un paragrafo recentemente aggiornato, si legge infatti che è vietato procedere alla pubblicazione e alla condivisione di “foto o video che riproducono scene di intimità ottenuti o distribuiti senza il consenso del soggetto”.
Per far sì che questa norma venga rispettata, è stato istituito un apposito staff di controllo che sarà operativo tutti i giorni, 24 ore su 24. Data la vastità della piattaforma, sarebbe impossibile avere il controllo totale dei contenuti postati, dunque lo staff si muoverà non appena verrà ricevuta una segnalazione; questa potrà riguardare non solo la presenza di foto inappropriate ma anche la comparsa di tweet contenenti numeri di telefono, indirizzi e informazioni di carattere personale e sensibile.

Nel caso in cui si dovesse effettivamente riscontrare una violazione del suddetto regolamento, si procederà alla rimozione del tweet o – in determinati casi – alla sospensione dell’account.
Di certo sarà piuttosto difficile riuscire a monitorare il mare magnum del social network ma di certo questo proponimento è un primo passo nella direzione di una maggiore tutela nei confronti di chi – suo malgrado – potrebbe ritrovarsi online, ritratto/a in foto osè.

Se vuoi rimanere aggiornato su Twitter mette un freno a foto di nudi e revenge porn iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*