Twitter: al via funzione "Mentre eri via"

“Mentre eri via” è il nome di una nuova funzione di Twitter che consente di “recuperare” vecchi tweet forse sfuggiti.

Su Twitter arriva "Mentri eri via"Su Twitter arriva "Mentri eri via"

Novità in arrivo su Twitter: sulla piattaforma di microblogging è stata varata una nuova funzione. Si chiamerà molto probabilmente “Mentre eri via” e verrà implementata con gradualità, coinvolgendo mano a mano un numero sempre meglliore di iscritti.
L’inedita funzionalità è comparsa infatti su un numero limitato di profili statunitensi: lì il nome scelto per il servizio è “While you were away”.
Di cosa si tratta in definitiva? E’ una sorta di promemoria che permette di leggere tweet che ci sono sfuggiti e che probabilmente potrebbero interessarci.
Una volta effettuato l’accesso a Twitter, infatti, il sistema proporrà in timeline alcuni tweet non letti e ritenuti rilevanti.
Fino ad oggi, invece, era la freschezza dei tweet ad essere privilegiata, andando a proporre quanto condiviso di lì a qualche minuti prima – e così, a ritroso – ma in ordine rigorosamente temporale.
La novità andrà dunque nella direzione – pressappoco – di quanto già avviene sulla timeline di Facebook: anche in questo caso (e già da molto tempo) è possibile ricevere aggiornamenti più rilevanti e non solo più recenti, andando così a visualizzare anche contenuti postati con qualche giorno d’anticipo.
Dunque in un certo senso è possibile dire che Twitter si sta adeguando ad un trend già affermato e ben sperimentato, proprio dal maggior social network al mondo.

Naturalmente non è dato sapere come funzionerà nel dettaglio l’algoritmo relativo a “Mentre eri via” e probabilmente ci saranno anche ulteriori aggiornamenti in corso d’aopera, essendo questa novità diramata con gradualità, come già detto in precedenza.
Si attende dunque l’introduzione della funzionalità anche sui profili italiani.

Se vuoi rimanere aggiornato su Twitter: al via funzione "Mentre eri via" iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.