Tracce maturità 2011: i social media protagonisti di un tema

La maturità 2011 porta tra le tracce del compito di italiano anche i social media, accanto alle tradizionali tracce di letteratura, di storia e al saggio breve. Facebook, Twitter e gli altri network sono diventati i nuovi mezzi sui quali si gioca il concetto di fama?

Social media protagonisti della maturità 2011Social media protagonisti della maturità 2011

Primo giorno degli esami di maturità 2011: molta l’attesa e la ricerca spasmodica delle tracce online. Poco meno di 30 minuti dopo l’apertura delle buste ministeriali, le tracce sono state pubblicate anche sul web e quel che è balzato all’occhio degli osservatori del web è stata l’inclusione dei social media nei temi d’esame.
Per la precisione, la traccia su Andy Warhol invita gli studenti a riflettere sul peso che ha oggi il concetto di celebrità sia in ambito televisivo che sui social network. Ecco il testo completo, così come proposto ai maturandi: “Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per 15 minuti. Il candidato analizzi il valore assegnato alla fama nella società odierna e rifletta sul concetto di fama proposto dall’industria televisiva (reality e Talent Show) o diffuso dai social media (Twitter, YouTube, Facebook)“.
La realtà raccontata sui social network è ormai sempre più perno di una socialità nella quale i giovanissimi mostrano di essere totalmente immersi. I social media, stando alla preferenza accordata a questa traccia, non sono più visti come “moda del momento” ma come strumento quotidiano di condivisione e di gestione della propria personalità online.
Non solo: quanto peso hanno avuto i social – e Twitter in particolare – nel raccontare crisi in paesi altrimenti muti, è sotto gli occhi di tutti.
E’ celebrità anche questa? Probabilmente è una nuova celebrità, “responsabilizzata” dagli eventi storici raccontati in real time prima che dai giornali e dai libri di storia.
Non sempre ovviamente i social media sono utilizzati per fini tanto nobili e impegnativi: per lo più – soprattutto Facebook e Youtube – celano un mondo di “divertentismo” talvolta ad ogni costo.
Così, diventare l’idolo dei famosi 15 minuti di cui parla Andy Warhol diventa la sfida alla noia o al grigiume: molte le bravate documentate sui social media, come raccontano le cronache.
E a proposito di cronaca, come non considerare il fatto che ormai, in qualsiasi evento di attualità, prima che rivolgersi alle persone interessate per interviste e riprese, si cerca il profilo Facebook e si spulciano foto e aggiornamenti di stato?
Persino gli inquirenti, in casi di cronaca nera, rivolgono uno sguardo ai social media delle persone implicate, seppur con tutte le cautele del caso.
“Twitto dunque sono”: a quanto pare essere sui social media è esistere tout court?
Malgrado le ipotesi sulle tracce della maturità 2011 circolate negli scorsi giorni che avrebbero voluto il tema dell’acqua e Fukushima come papabili argomenti, ironia della sorte i protagonisti erano invece sotto gli occhi di tutti: i social media, proprio quei luoghi virtuali tramite i quali stavano circolando rumors e ipotesi.

Se vuoi rimanere aggiornato su Tracce maturità 2011: i social media protagonisti di un tema iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*