Su Facebook arrivano i trending topic

Facebook implementa il meccanismo dei trending topic dopo l’introduzione degli hashtag: la sperimentazione è partita.

I trending topic in sperimentazione su FacebookI trending topic in sperimentazione su Facebook

Facebook non è secondo a nessuno quanto a numeri, tuttavia negli ultimi tempi appare evidente che lo staff del social network in blu si stia lasciando spesso ispirare da altre piattaforme sociali.
In particolare sono le funzionalità di Twitter ad essere evidentemente così apprezzate presso il quartier generale di Facebook, da finir per diventare elementi nuovi nella comunicazione e nella condivisione all’interno della rete sociale creata da Mark Zuckerberg.
Così, dopo aver introdotto gli hashtag, ecco arrivare anche i trending topics.
Si apprende infatti che è partita la sperimentazione del “trending box“, un apposito spazio posto in alto a destra sul diario nel quale appariranno i tormentoni del giorno.
A svelare la novità è il Wall Street Journal che fa sapere che la fase di test è già partita solo su un numero limitato di profili statunitensi, come sempre avviene quando si tratta di introdurre nuove funzionalità.
Come sempre ci si chiede se la nuova soluzione terrà conto della privacy degli utenti ma al momento – considerato anche il meccanismo di funzionamento degli hashtag su Facebook, non c’è motivo di credere che i profili privati debbano temere un’inclusione nei risultati di ricerca attraverso il trending box.

Non si sa molto altro in merito: si ipotizza – e ci si augura – che qualcosa di differente rispetto a Twitter lo si vedrà.
Si parla infatti di una ricerca non solo testuale ma semantica che verrà dunque ugualmente inglobata nei trending topic.
I lavori per questa novità solo solo recentemente iniziati, dunque non è ancora possibile stabilire tra quanto tempo il box potrà apparire anche sui profili italiani e, più in generale, di tutti gli utenti iscritti a Facebook.

Se vuoi rimanere aggiornato su Su Facebook arrivano i trending topic iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*