Quora, social network delle domande e risposte

Quora è il nuovo social network che base le sue attività sullo scambio tra domande e risposte (Q&A) dagli iscritti.

Quora homepageQuora homepage

Quora è un nuovo social network, nato da circa un anno ma ufficialmente aperto alle iscrizioni a giugno 2010: un social giovane ma già abbastanza vivace, tanto da attrarre 500.000 iscritti in poco tempo.
Fulcro di Quora è lo scambio di informazioni tramite domande e risposte: un social network che si alimenta dei contenuti degli utenti stessi. Utenti che, per accedere a Quora, in questa fase beta devo obbligatoriamente essere invitati dai già iscritti, proprio come accade per Diaspora.
Quora nasce dall’iniziativa di due ex collaboratori del team di Facebook: Adam D’ Angelo e Charlie Cheeve. Sebbene tutto ciò che, in qualche modo, deriva da Facebook faccia pensare alla sfida contro il colosso dei social network, Quora sembra più che altro un tentativo più ordinato e razionale, paragonabile per certi versi a Yahoo! Answers o a LinkedIn Anwers ma orientato all’onniscienza di Wikipedia.
Insomma un gran calderone di blogging continuo, Q&A, interazione in stile forum e socialità da social network, tutto in inglese: le potenzialità ci sono tutte per crescere esponenzialmente e per dare un valore aggiunto alla propria esperienza sull’ennesimo social network, tuttavia il rischio è che – al crescere degli utenti e dei contenuti – si possa perdere qualità nelle risposte.
Un pericolo messo in conto dai fondatori che però puntano su un sistema che evidenzia gli interessi comuni tra utenti che interagiscono su argomenti correlati: in questo modo, con il tempo e con i contributi, si vanno ad incrociare relazioni che portano a “crescere” in Quora, diventando esperti di un determinato argomento.
Basterà ciò a salvare qualitativamente il nuovo social network? D’angelo scommette di sì, fiducioso nella forza positiva che si sviluppa all’interno della community di Quora. In pratica, secondo le ipotesi (o l’augurio?!) dei fondatori, i troll saranno naturalmente arginati e i contenuti più poveri verranno arricchiti da altri utenti, per diventare di qualità grazie a meccanismi che fanno fare associazione mentale con il concetto di crowdsourcing.
Questo – in sintesi – è Quora, almeno per il momento: seguiremo gli sviluppi di questo social network nei prossimi mesi, quando uscirà dalla fase beta e quando inizieranno a crescere le informazioni scambiate.

Se vuoi rimanere aggiornato su Quora, social network delle domande e risposte iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*