Instagram ritratta: le foto non saranno in vendita

Instagram sembra voler tornare sui suoi passi e ritratta circa la policy relativa alla privacy e alla possibilità di vendere foto.

InstagramInstagram

La notizia del cambiamento delle regole sulla privacy su Instragram, con possibilità di poter vendere le foto degli iscritti anche senza il consenso degli autori, ha scatenato una forte onda d’urto di proteste che hanno inondato lo staff della piattaforma di photo sharing.
In molti ieri hanno infatti deciso di cancellare il proprio account su Instagram, per evitare di dover forzatamente accettare regole così imposte.
Sarà forse stato l’esodo in massa o la forte eco di polemiche ma oggi si apprende che sul blog ufficiale dell’azienda si è deciso di spiegare meglio la situazione.
Il particolare Kevin Systrom fa sapere che probabilmente si è trattato di un fraintendimento dovuto all’utilizzo poco chiaro del linguaggio e dunque il chief executive officier di Instagram promette che le regole verranno riviste, al fine di riscriverle in una forma più consona.
Anche il canale ufficiale di Instagram su Twitter è stato utilizzato per far veicolare le scuse dell’azienda agli iscritti.
Si è dunque deciso di frenare le polemiche ma più probabilmente le numerosissime cancellazioni ma certo non è ancora chiaro come lo staff di Instagram vorrà agire in futuro, nel riprendere il discorso sulla riscrittura delle nuove regole.
Non è chiaro, in particolare se effettivamente le foto degli utenti potranno essere in qualche modo utilizzate o meno dall’azienda: sul blog si dice che diritti di proprietà restano degli utenti e che l’azienda stessa non rivendica alcun diritto.

Diverso il discorso relativo all’utilizzo di pubblicità: in questo caso si fa presente che “Fin dall’inizio, Instagram è stato creato per diventare un business. La pubblicità è uno dei molti modi in cui Instagram può diventare autosufficiente affari, ma non l’unico“.
E si prosegue, tornano alla questione relativa alla potenziale vendita delle foto: “ci piacerebbe sperimentare con forme di pubblicità innovativa appropriate ad Instagram. Invece ciò è stato interpretato da molti come se stessi per vendere le vostre foto ad altri senza alcun compenso. Questo non è vero e il nostro errore è stato quello di usare un linguaggio confuso. Per essere chiari: non è nostra intenzione vendere le vostre foto.”
Un deciso dietrofront, dunque, da parte di Instagram, in attesa di scoprire – tuttavia – quali saranno le effettive revisioni delle nuove regole.

Se vuoi rimanere aggiornato su Instagram ritratta: le foto non saranno in vendita iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*