Farmville, privacy e Facebook: le applicazioni trasmettono dati personali

Nuove polemiche in vista per Facebook: alcune applicazioni, tra le quali il ben noto gioco Farmville, violerebbero la privacy degli utenti iscritti, trasmettendo i dati personali a società terze. Almeno stando a recentissime dichiarazioni lanciate dalle pagine del Wall Street Journal.

FacebookFacebook

Che la privacy su Facebook sia una chimera, non ci piove; neppure i profili dalle impostazioni più restrittive sfuggono all’insidia della diffusione di dati personali se, oltre restare in contatto con gli amici, si accede anche ad alcune applicazioni. L’esempio più fresco è fornito dal Wall Street Journal che mette in guardia da una prassi che, se fosse verificata ed appurata realmente, potrebbe diventare una grande gatta da pelare per Facebook.
Sembra infatti che i profili iscritti ad applicazioni quali Farmville siano stati oggetto di particolare interesse per società esterne a Facebook e più nello specifico per aziende che si occupano di pubblicità e di ricerche di mercato. Dalle colonne del WSJ arriva il monito: Facebook ha ceduto i dati personali e persino le informazioni sugli amici di chi gioca – in particolare – a Farmville, a Frontierville e a Texas HoldEm Poker.
Se tutto ciò fosse confermato, manderebbe nel dimenticatoio ogni dichiarazione precedentemente fatta da Mark Zuckerberg in persona che, solo poche settimane fa, aveva assicurato gli utenti in merito al discorso privacy.
La replica di Facebook all’articolo del Wall Street Journal è arrivata: la condivisione dell’ID utente non reca pericoli alla privacy degli utenti, poichè la informazioni private non vengono violate. Ma c’è chi storce il naso e fa presente che conoscere un numero ID su Facebook equivale a conoscere il nome usato dall’utente per registrarsi e quindi anche i nomi dei suoi amici.
In attesa di sapere fino a che punto questa ingente mole di dati personali abbia raggiunto e rimpinguato i database di società esterne (si parla di 25 tra istituti di ricerche di mercato e di pubblicità), Facebook ha bloccato alcune applicazioni.

Se vuoi rimanere aggiornato su Farmville, privacy e Facebook: le applicazioni trasmettono dati personali iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*