WhatsApp, conversazioni spiate facilmente: cosa fare

Gli utilizzatori dell'app WhatsApp dovrebbero stare in guardia, secondo G Data: le conversazioni potrebbero essere facilmente spiate. Ecco com'è possibile e cosa fare per difendersi.

Spiare le conversazioni su WhatsApp: pericolo realeSpiare le conversazioni su WhatsApp: pericolo reale

Una delle più note e utilizzate applicazioni di messaggistica, WhatsApp, potrebbe essere a potenziale rischio per la privacy di chi la usa abitualmente.
L’azienda G Data, software house che si occupa proprio di sicurezza informatica, ha fatto presente che è possibile spiare i messaggi scambiati via WhatsApp, dal momento che l’applicazione non presenta alcun meccanismo che consente di criptare i dati che viaggiano da un utente all’altro.
Il pericolo si è fatto evidente nel momento in cui è comparsa una nuova applicazione su Google Play: si tratta di “WhatsAppSniffer”.
Il nome la dice lunga sul fine ultimo di questa app: effettivamente consente di spiare le conversazioni via WhatsApp – compresi testi o anche immagini – che avvengono sulle stessa connessione Wi-Fi.
E’ proprio questa la condizione fondamentale affinchè WhatsAppSniffer possa funzionare: bisogna essere connessi sullo stesso Wi-Fi di chi sta usando WhatsApp, per poterne carpire i messaggi.
Sebbene l’applicazione WhatsAppSniffer sia stata rimossa dal Google Play, il pericolo è ancora presente dal momento che in molti hanno fatto in tempo ad effettuare il download.
Ad ogni modo, pur non essendo più disponibile su market place ufficiali, è comunque possibile trovare l’applicazione in rete.

Secondo G Data SecurityLabs questa falla nella sicurezza di WhatsApp sarebbe tuttora presente, malgrado il corposo aggiornamento relativo proprio alla sicurezza lanciato qualche giorno fa dagli sviluppatori dell’app.
Come è possibile dunque evitare che le proprie conversazioni siano spiate?
Il consiglio più semplice e banale è quello di evitare di utilizzare connessioni Wi-Fi condivise: usando solo la propria connessione 3G dello smartphone si eviteranno le possibiltà di “intercettazioni” inopportune.
Se già si è soliti utilizzare la propria rete cellulare in luoghi pubblici o in ambienti in cui sarebbe pur possibile la condivisione di rete Wi-Fi, allora non c’è nulla da temere.

Se vuoi rimanere aggiornato su WhatsApp, conversazioni spiate facilmente: cosa fare iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*