Virus Geinimi su smartphone Android: pericolo alto

Centinaia di migliaia di smartphone Android sono stati attaccati da un potente virus: Geinimi. Cerchiamo di capirne di più per evitare il pericolo.

AndroidAndroid

Si chiama Geinimi ed è la minaccia numero uno per gli smartphone che utilizzano Android: il virus si sta propagando a gran velocità in Cina ma si teme anche per il resto del mondo. Geinimi si annida nello smartphone Android sfruttando le applicazioni di terze parti provenienti da siti “alternativi” dove reperire applicazioni. Nessun pericolo, dunque, per chi utilizza regolarmente l’Android Market.

Come agisce Geinimi?
Geinimi rastrella le informazioni riconducibili allo smartphone (e quindi a sè stessi, di conseguenza), riuscendo dunque a captare localizzazione del dispositivo, codice IMEI, rubrica delle applicazioni scaricate, dati dalla SIM. A questo punto Geinimi è in grado di cancellare applicazioni o di cancellarne, oltre che – come facilmente intuibile – questo pericolo virus trasmette tutte le informazioni appena reperire ad uno o più server remoti.
Privacy addio, dunque, e una porta sempre aperta sul proprio smartphone.
Gli esperti in sicurezza informatica di Lookout Mobile Security hanno fatto sapere che Geinimi è il malware più potente nei quali ci si è imbattuti fino ad oggi, soprattutto perchè si tratta di un virus che potremmo definire subdolo: una volta insidiatosi nello smartphone, di fatto ne prende il controllo senza che l’utilizzatore possa rendersene immediatamente conto.
Fino ad oggi sono stati colpiti solo smartphone Android in Cina, tuttavia questa circostanza non mette al riparo da futuri attacchi, visto che di fatto è evidente che si è aperta una porta ad un trojan su Android: è comunque un precedente che i malintenzionati potrebbero tornare a sfruttare, per insidiare reti pubblicitarie o per creare una pericolosa rete di botnet.
L’unica accortezza utile per evitare Geinimi è scaricare applicazioni solo via Android Market, evitando altri market non ufficiali.
Inoltre, anche valutare bene se procedere ad autorizzare il trasferimento di dati a terze parti, per mezzo di applicazioni scaricate, è un buon metodo per fare selezione e cercare di tener pulito il proprio smartphone.

Se vuoi rimanere aggiornato su Virus Geinimi su smartphone Android: pericolo alto iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*