Twitter, doppia verifica di sicurezza attiva

Come preannunciato, su Twitter è stato implementato il nuovo sistema di sicurezza con doppio step per l’accesso: ecco come funziona.

Twitter, novità nel sistema di accesso e sicurezzaTwitter, novità nel sistema di accesso e sicurezza

Qualche giorno fa su FullPress abbiamo parlato del nuovo sistema di sicurezza allo studio da parte dello staff di Twitter.
E’ di oggi la conferma che il nuovo metodo di accesso è stato effettivamente implementato, così da cercare di evitare gli episodi di furto di account.
Per poter accedere al proprio profilo su Twitter occorrerà avere a portata di mano il cellulare: oltre a dover inserire la consueta password, infatti, il sistema richiederà un secondo codice, inviato appunto via SMS al numero di telefono indicato tra i dati allegati all’account.
Naturalmente ciò avverrà nel caso in cui si sia indicata l’utenza e ad ogni modo è possibile ancora aggiornare i dati, così da poter dare il via a questo nuovo sistema di autenticazione, decisamente più sicuro.
Basterà lasciare il flag alla voce “Richiedi un codice di verifica di accesso” e proseguire con il resto del procedimento illustrato passo passo.
C’è però da far presente che la procedura a doppio step di accesso si riproporrà tutte le volte che ci si disconnetterà e dunque si vorrà accedere nuovamente alla piattaforma di microblogging.

Il cellulare quindi sarà indispensabile sempre per poter procedere all’utilizzo del social network.
Al momento pare che questa novità sarà in vigore solo nel momento in cui ci si andrà a collegare tramite web, quindi con la versione desktop.
Non sembra esserci ancora obbligatorietà del metodo di ingresso in tal senso per gli accessi tramite app.
Prima di lasciare i lettori alla visione del video di presentazione del nuovo sistema di accesso a Twitter, si ricordano infine i consigli per evitare il furto di account.

Se vuoi rimanere aggiornato su Twitter, doppia verifica di sicurezza attiva iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*