Sony: hackerati nuovamente migliaia di account

Sony ancora nel mirino degli hacker: tra il 7 e il 10 ottobre sono stati compromessi ben 93.000 account. Ecco come i vertici Sony si sono accorti del problema e cosa occorre fare per riattivare gli account congelati.

Sony nuovamente sotto scatto degli hackerSony nuovamente sotto scatto degli hacker

Torniamo a parlare di attacchi hacker ai danni di Sony perchè è notizia recentissima – e ufficializzata – che una nuova ondata di cybercrime ha investito il network Sony.
Stando alle ultime rilevazioni interne all’azienda, pare che siano stati colpiti circa 93 mila account, i cui dati sono stati attinti dal Sony Entertainment Network, dal PlayStation Network e dal Sony Online Entertainment.
Al momento Sony ha deciso di congelare circa 24.000 account, a titolo cautelativo, in attesa di terminare le dovute indagini.
Philip Reitinger, chief information security officer di Sony, ha fatto sapere che ci si è accorti di alcune anomalie poichè il network ha iniziato a ricevere molti tentativi di accesso ai servizi Sony, con password però talvolta sbagliate. Data la mole di informazioni inviate al sistema, la Sony si è messa in allerta e ha preferito bloccare gli account.
Le cause ipotizzate per questo nuovo attacco pare che siano di origine esterna: non vi sarebbe stato, infatti, un furto di dati, quanto un accesso tramite username e password ottenuti da aziende terze.
Che questi siano gli effetti del precedente attacco hacker avvenuto qualche mese fa?
Forse alcune aziende hanno realmente acquistato i dati sottratti in precedenza, per tentare ora l’incursione illegale.
Sony precisa che sono in un ristretto numero di casi si è riusciti ad operare l’accesso agli account, segno che gli utenti – a suo tempo – hanno effettivamente cambiato password, rendendo inutilizzabile dall’esterno il suo username.
Anche stavolta Sony non solo suggerisce il cambio password ma lo rende persino obbligatorio: solo in questo modo, infatti, il proprio account potrà essere sbloccato e riattivato, visto che al momento tutti i profili risultato congelati, onde evitare problemi.

Se vuoi rimanere aggiornato su Sony: hackerati nuovamente migliaia di account iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*