Flashback.C: cos'è il trojan che colpisce i Mac

Anche i Mac sono in pericolo virus: la nuova e più grande minaccia si chiama “Flashback.C” e rischia di fare molti “morti e feriti” tra gli utilizzatori dei dispositivi Apple. Ecco come riconoscerlo per evitarlo.

Flashback.C, il trojan che assedia i MacFlashback.C, il trojan che assedia i Mac

Si parla poco di virus su Mac poichè il sistema è considerato particolarmente sicuro o comunque molto più rispetto alla media.
In questi giorni però molti Mac sono stati attaccati da un nuovo, potente e minaccioso virus che riesce ad insinuarsi nei pc Apple che girano sia sotto Lion che sotto Snow: il suo nome è “Flashback.C” e al primo impatto sembra un pacchetto per l’istallazione di Flash.
Una volta accettato – inconsapevolmente – il trojan riesce a gabbare le impostazioni di sicurezza, andando a disabilitare del tutto le protezioni anti malware del sistema: ciò non avviene a caso, visto che il primo passo che compie Flashback.C è andare a disabilitare XProtect.
Subito dopo, però, è difficile individuare la minaccia visto che spesso non ci si accorge neppure di essere stati infetti: il trojan infatti resta attivo ma silente, non dà quindi segni della sua presenza se non in risposta ad un comando impartito da remoto, da malfattori.
Flashback.C entra nel Mac, dunque, solo che scaricato volontariamente dall’utilizzatore, seppur ignaro.
L’unico consiglio valido in questo caso è evitare di scaricare componenti per Flash da siti sconosciuti, rivolgendosi invece direttamente al sito ufficiale Adobe.

Se vuoi rimanere aggiornato su Flashback.C: cos'è il trojan che colpisce i Mac iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*