Cryptolocker, il virus che blocca il pc e chiede un "riscatto"

Pc bloccato e richiesta di “riscatto”: sono le conseguenze dell’attacco del virus Cryptolocker. Come difendersi? I consigli per evitare il contagio.

CryptolockerCryptolocker

E’ allarme sicurezza per migliaia di italiani – siano essei privati o aziende – per un virus che si sta propangando molto velocemente.
Si chiama “Cryptolocker” e di fatto “sequestra” il pc dei malcapitati, bloccandone l’intero contenuto.
La macchina diventa di fatto inservibile e tutti i documenti salvati vengono congelati ed inaccessibili. Lo stesso accade ad altri pc, nel caso di reti (aziendali ma anche in casa).
Per poter riprendere possesso del proprio pc c’è una strada: pagare una sorta di riscatto.
Il virus sta causando molto problemi e si sta propagando in gran velocità, tant’è che in queste ore la Polizia Postale ha deciso di rilasciare delle informazioni al fine di preservare quante più persone possibile.
Le indagini sono state infatti avviate ma non si è ancora risaliti agli autori del virus Cryptolocker; allo stesso modo, non si è ancora riusciti a trovare il rimedio per evitare che gli utenti debbano essere costretti a pagare il “riscatto” per consentire agli hacket che sono dietro questo massiccio attacco di avviare la procedura per decriptare i dati “congelati” sul proprio pc.
Come funziona Cryptolocker? Come avviene il contagio?
Cryptolocker viaggia per mezzo di email: nella casella di posta elettronica molte persone stanno ricevendo una mail contenete un avviso relativo ad un ipotetico acquisto effettuato online e poi restituito: “Ti ringraziamo per l’ordine effettuato di recente e confermiamo di aver ricevuto i prodotti restituiti”, questo il testo incriminato.
All’interno della mail di solito è contenuto un link che porterebbe (fintamente) a poter ricevere maggiori informazioni sulla merce e sulla presunta spedizione in oggetto.
Una seconda variante è invece costituita dalla stessa mail che però è inoltrata con un alleggato, solitamente un PDF.
Cliccando sul link oppure aprendo l’allegato, ecco che si attiva il processo di contagio del virus Cryptolocker.
L’utente se ne accorgerà immediatamente, soprattutto perchè in automatico si aprirà una schermata nella quale c’è appunto scritto che tutto il contenuto del proprio device risulterà bloccato fino a quando non verrà pagata una somma.

L’importo è variabile e raggiunge un massimo di 800 euro. Finchè non verrà inviato denaro, il pc resterà inservibile.
La Polizia Postale consiglia di non pagare alcun riscatto, in attesa che si trovi il giusto antivirus.
Si fa inoltre sapere che è buona norma mantenere sempre aggiornato sistema operativo e antivirus, avendo anche cura di effettuare un backup periodico del contenuto del pc, così da avere sempre una copia dei file importanti.
Oltre ad aver fatto tutto ciò, resta sempre consigliabile non aprire mail sospette, cestinandole direttamente. Soprattutto è meglio evitare di aprire allegati e di cliccare su link, se non si è certi del mittente e di cosa si sta per andare a visualizzare.

Se vuoi rimanere aggiornato su Cryptolocker, il virus che blocca il pc e chiede un "riscatto" iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*