Account Dropbox violati e dati online: 7 milioni a rischio

Sarebbero sette milioni gli account Dropbox a rischio. Cosa sta succedendo?

DropboxDropbox

Solo ieri si è parlato del furto di immagini scambiate via Snapchat ed ecco oggi arrivare una nuova notizia relativa ad attacchi informatici o presunti tali.
Si apprende infatti che, di ora in ora, stanno spuntando online i dati di accesso di centinaia di account Dropbox.
Il noto e granitico servizio di storage in cloud sarebbe entrato nel mirino di un gruppo che sarebbe riuscito ad ottenere le credenziali di accesso a Dropbox di ben sette milioni di account.
Un’operazione davvero molto ampia della quale però si sa ancora poco.
Intanto lo staff di Dropbox ha rilasciato delle dichiarazioni in merito iniziando con il chiarire e con l’affermare molto fermamente che l’emoraggia di dati personali non è affatto partita dai server di Dropbox.
Si fa infatti presente che molti dati degli account in realtà sono stati trafugati da altri servizi e, una volta ottenuti, sarebbero stati utilizzati per provare ad accedere – con username e password rubati, appunto – agli account Dropbox.
Esattamente come per Snapchat, il problema risiderebbe nell’utilizzo di app di terze parti.
Dunque cosa è possibile fare per evitare episodi di questo genere?

Lo chiarisce ancora una volta lo staff di Dropbox: è bene evitare di utilizzare gli stessi username e le stesse password per più di un servizio.
Inoltre, per poter stare più tranquilli e per assicurare un livello di sicurezza più alto, da Dropbox si incoraggia fortemente l’attivazione di un processo di verifica a due passaggi sull’account personale.

Se vuoi rimanere aggiornato su Account Dropbox violati e dati online: 7 milioni a rischio iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*