WhatsApp: stop agli aggiornamenti per BlackBerry, Nokia, Windows Phone

WhatsApp rivede le sue strategie di supporto. A breve alcuni sistemi operativi di Nokia e BlackBerry non potranno più godere delle funzionalità dell’App.

WhatsAppWhatsApp

Secondo le ultime informazioni, entro la fine dell’anno WhatsApp non fornirà più supporto per BlackBerry (inclusi BB10 OS), Nokia S40, Nokia Symbian S60, Android 2.1 oppure  2.2 e Windows Phone 7.1. Le versioni più recenti di Windows Phone e Windows 10 Mobile potranno ancora godere del supporto WhatsApp nonostante il mercato della telefonia mobile resti una “guerra” riservata a Android e iOS. Gli utenti WhatsApp con dispositivi che utilizzano uno dei sistemi operativi sopra citati dovrebbero effettuare, entro la fine dell’anno, un aggiornamento a un iPhone, ad un nuovo smartphone Android oppure ad un Windows Phone 8.1 / Windows 10 mobile.

“Anche se questi dispositivi mobili sono stati una parte importante della nostra storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere le caratteristiche della nostra app in futuro” si legge in una nota di WhatsApp che giunge a margine dei festeggiamenti del settimo anniversario durante i quali l’azienda ha analizzato ciò che è stato possibile realizzare fino ad oggi e cos’altro potrà essere conseguito.

Le ragioni della nuova scelta

In particolare WhatsApp ricorda che nel 2009 il modo di utilizzare i dispositivi mobili era assolutamente diverso da oggi. A quel tempo, circa il 70 per cento di tutti gli smartphone venduti erano BlackBerry e Nokia, con i rispettivi sistemi operativi mobili.

Oggi, i dispositivi mobili che supportano i sistemi operativi di Google (Android), Apple (IOS) e Microsoft, rappresentano il 99,5 per cento delle vendite rispetto al 25 per cento del  2009. Con questi grandi cambiamenti WhatsApp ha deciso di abbandonare il passato e concentrarsi sul presente e sul futuro. 

“Vogliamo guardare avanti per i nostri prossimi sette anni” dichiara l’azienda “vogliamo concentrare i nostri sforzi sulle piattaforme mobili che la stragrande maggioranza delle persone usano”. 

WhatsApp ha recentemente superato un miliardo di utenti attivi al mese e continua ad essere in aumento grazie anche all’abbandono dell’idea di far pagare qualche centesimo all’anno per l’utilizzo. 

Allo stesso tempo, la notizia che non saranno più supportati alcuni sistemi operativi potrebbe non piacere ad alcuni utenti, soprattutto quelli nei mercati in via di sviluppo in cui vecchio sistema operativo di Nokia detiene ancora una buona quota di mercato.  

Per BlackBerry, invece, la fine del supporto WhatsApp può non comportare un forte impatto visto che la corporate è oramai orientata ad utilizzare Android sui nuovi dispositivi ed abbandonare completamente il sistema operativo proprietario.

 

Se vuoi rimanere aggiornato su WhatsApp: stop agli aggiornamenti per BlackBerry, Nokia, Windows Phone iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*