WhatsApp, sospensione di alcuni account: ecco i motivi

Lo staff di WhatsApp ha deciso di sospendere alcuni account: quali sono stati i motivi che hanno portato a questo provvedimento?

WhatsApp sta sospendendo alcuni accountWhatsApp sta sospendendo alcuni account

Si apprende che nelle scorse ore alcuni account di WhatsApp sono stati sospesi: si è trattato di un vero e proprio modo per bannare alcune utenze, dopo un messaggio di avvertimento ricevuto sin dallo scorso mese di novembre.
Quali sono le motivazioni per le quali WhatsApp sta procedendo a sospensione degli account?
Non c’è alcun mistero in merito: lo staff ha spiegato che il bann di alcune utenze è stato operato per evitare l’utilizzo di altre applicazioni non ufficiali che si “appoggiano” a WhatsApp stesso.
Alcuni utenti che hanno scaricato anche WhatsApp Plus oppure WhatsApp in Material Design già a novembre hanno ricevuto un messaggio di sistema: venivano illustrati i pericoli dell’utilizzo di applicazioni non ufficiali, chiedendone dunque la rimozione per poter continuare ad usufruire normalmente di WhatsApp.
In queste ore l’avvertimento – se non recepito – è diventato provvedimento, seppure sia bene specificare che si tratta di una mossa del tutto reversibile e del tutto temporanea: alcuni account, infatti, sono stati sospesi per 24 ore.
“Sei stato momentaneamente sospeso da WhatsApp perché potresti aver violato le condizioni d’uso del servizio. Sarai in grado di utilizzare nuovamente WhatsApp tra 24 ore” recita il nuovo messaggio ufficiale inviato dallo staff di WhatsApp.
Per poter tornare in possesso del pieno funzionamento dell’app di messaggistica si dovrà dunque procedere alla rimozione delle altre app simili ma non ufficiali.
In mancanza di questo cambiamento, il sistema di WhatsApp provvederà a “congelare” nuovamente l’account per ulteriori 24 ore e così via.

Da WhatsApp si fa sapere che – nel persistere nell’utilizzo di client terzi non autorizzati – il sistema ufficiale non potrà essere in grado di garantire al 100% la sicurezza dei propri utenti, nel caso di inserimento di codice malevolo.
Per questo motivo si richiede la rimozione di app alternative.
La contromossa – almeno per quanto riguarda gli ideatori di WhatsApp+ – è la promessa di poter presto rilasciare un aggiornamento in grado di aggirare la limitazione proposta da WhatsApp.
Si attendono sviluppi di questa vicenda.

Se vuoi rimanere aggiornato su WhatsApp, sospensione di alcuni account: ecco i motivi iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*