WhatsApp, arriva la formattazione del testo

WhatsApp continua nella sua ricerca di novità: arriva la formattazione del testo. Nei messaggi sarà ora possibile inserire il testo corsivo e grassetto.

WhatsApp, arriva la formattazione del testoWhatsApp, arriva la formattazione del testo

WhatsApp apporta una nuovo miglioramento grafico ai testi dei messaggi. Sarà da oggi possibile inviare testi formattati in grassetto o corsivo. La novità è ovviamente disponibile per tutti quelli che aggiorneranno l’applicazione all’ultima versione.

Per scrivere un testo in grassetto sarà sufficiente digitare, prima della parola, un asterisco. Per il corsivo, invece, bisogna ricorrere all’underscore. Ecco un esempio:

*FullPress diventerà FullPress;
_FullPress diventerà FullPress.

Con questa modifica WhatsApp si avvicina, anche se con le debite differenze, alle mail mentre da tempo ha quasi del tutto sostituito gli SMS. Basta fare un piccolo passo indietro, d’altronde, per dare un’occhiata all’ultima recente novità da parte dell’App di messaggistica più nota al mondo.

I nostri lettori ricorderanno un articolo dove illustriamo come WhatsApp ha esteso la possibilità di condividere documenti PDF attraverso la dashboard. La condivisione avviene in modo veloce e snello, il che alla lunga potrebbe diventare il primo modo di scambiare documenti. All’indomani dell’introduzione della novità in molti erano pronti a giurare che si trattata di un primo step verso il mondo delle email. 

La novità della quale stiamo raccontando in questo spazio, in effetti, si avvicina e non poco a quello delle email anche se ovviamente non basta. Tuttavia siamo pronti a scommettere che l’introduzione del testo formattato, seppure solo per il corsivo e grassetto, non sia nulla di lasciato a caso da parte della corporate del gruppo Facebook. Difficilmente il progetto sarà abbandonato anche perché il test quasi sicuramente porterà al raggiungimento delle aspettative. 

Se vuoi rimanere aggiornato su WhatsApp, arriva la formattazione del testo iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*