Nuovo iPad: rimborsi al via in Australia

Si apre forse un precedente: la Apple ha scritto agli acquirenti del Nuovo iPad per proporre loro un eventuale rimborso, per via di alcune informazioni rese circa la connessione 4G.

Nuovo iPad: in Australia sono partiti i rimborsiNuovo iPad: in Australia sono partiti i rimborsi

Curioso caso in arrivo delle cronache australiane: si apprende che la Apple ha inviato una mail a tutti gli acquirenti del Nuovo iPad (anche conosciuto come “iPad 3“) per proporre un rimborso totale.
La decisione è stata presa probabilmente per evitare probabili class action, visto che alcuni consumatori si sono già rivolti all’associazione “Australian Competition and Consumer Commission”.
Si punta il dito su una delle caratteristiche principali del Nuovo iPad: la capacità di navigare tramite connessione 4G, su reti LTE.
La connessione super veloce di ultimissima generazione non è infatti ancora stata realizzata in molti paesi, come d’altronde non esiste neppure in Europa, come specificato su un precedente articolo su FullPress.
Ciò vuol dire che, nelle aree non coperte da 4G su rete LTE, il Nuovo iPad utilizza la normale connessione 3G: è esattamente quanto avviene in Italia al momento e in gran parte del mondo.
Tuttavia questo non è del tutto il caso dell’Australia dove invece la possibilità di viaggiare su 4G esiste ed è fornita dall’operatore Telstra ma a quanto si apprende la tecnologia del Nuovo iPad e quella di Telstra non sono ancora “settate” per dialogare.
Da ciò le proteste dei consumatori e dell’Australian Competition and Consumer Commission: negli spot del Nuovo iPad viene illustrato il funzionamento del tablet su reti LTE, dunque si ritiene che la pubblicità sia ingannevole.

La Apple, pur avendo deciso di “prevenire” la problematica legale, offrendo spontaneamente un rimborso per tutti quei consumatori che pensano di essere stati ingannati, tuttavia si difende facendo sapere che la Apple non ha mai detto che il tablet fosse in grado di sfruttare il 4G di Telstra e che più volte sui media australiani è stata data notizia di ciò.
Ad ogni modo l’azienda di Cupertino si è impegnata nel voler cambiare gli spot e le informazioni disponibili sul sito a proposito del Nuovo iPad, per renderle più chiare possibile.
Nulla di nuovo invece trapela circa i presunti problemi di surriscladamento del Nuovo iPad.

Se vuoi rimanere aggiornato su Nuovo iPad: rimborsi al via in Australia iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*