Meerkat, come funziona la nuova app per video streaming su Twitter

Nata da poco è già balzata agli onori della cronaca: l’app Meerkat permette di condividere video in diretta streaming ma Twitter non ci sta.

Meerkat App, il logoMeerkat App, il logo

Si chiama Meerkat ed è un’app recentemente creata e resa disponibile, al momento soltanto per terminali con sistema operativo iOS.
Si tratta di un’app che consente di condividere in maniera assolutamente semplice e rapida dei video; la particolarità sta però nel fatto che ciò avviene in diretta streaming.
Ciò che sta facendo in modo che si parli moltissimo di Meerkat è la modalità stessa che viene utilizzata per il suo funzionamento: questa app, infatti, si “poggia” sulla piattaforma di Twitter per avviare il flusso di condivisione video.
L’app risulterebbe essere in forte ascesa, con circa 60.000 utilizzatori nella sola prima settimana di rilascio; tuttavia il team di sviluppatori avrebbe attirato l’attenzione dello staff di Twitter.
Il motivo è presto detto: Meerkat funziona proprio tramite Twitter, pur a quanto pare non essendoci alcun accordo tra le due realtà aziendali.
Anzi, nel mondo di Twitter questo “ingresso a gamba tesa” avrebbe generato malcontento e avrebbe indotto lo staff del social network ad accelerare i tempi per l’uscita di un’app molto simile, chiamata “Periscope”.
Al tempo stesso sono state limitate anche alcune funzioni relative al funzionamento di Meerkat, quale la visualizzazione di un alert che dovrebbe essere inviato ai propri follower nel momento in cui lo streaming va a partire.
Come funziona Meerkat, più in dettaglio?
L’app viene collegata ad un account Twitter sin dal suo primo utilizzo; una volta scaricata e aperta, si potrà iniziare a girare video. Cliccando sul pulsante apposito, la registrazione e la contemporanea messa in rete in diretta partiranno, diventando immediatamente visibili a tutti i propri follower.
Oltre a funzionare nello stesso istante in cui si sta girando un video, Meerkat permette anche di andare a programmare l’invio dello streaming ai propri contatti online.

Tuttavia, con l’inibizione da parte di Twitter dell’invio di messaggi circa la partenza dello streaming verso i follower, la diffusione di Meerkat potrebbe avere una frenata e comunque dovrebbe indurre i suoi sviluppatori a ragionare su un’alternativa o sulla possibilità di trovare un accordo vero e proprio con Twitter (o con un altro social network).
Certo l’app in sè è interessante e gli sviluppi futuri certamente non mancheranno di regalare possibili sorprese, complice anche lo sperato sbarco dell’app anche su Play Store per Android.

Se vuoi rimanere aggiornato su Meerkat, come funziona la nuova app per video streaming su Twitter iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.