Jailbreak iPhone legale negli Stati Uniti

Il jailbreak di iPhone è diventato legale negli Stati Uniti, a seguito della decisione del Copyright Office, l’ufficio competente in seno alla Library of Congress. Via libera, dunque, alle modifiche sul proprio iPhone.

iPhoneiPhone

La pratica del jailbreak in Italia è ancora illegale ma in America l'”incantesimo” dell’inviolabilità dei dispositivi Apple è stato infranto. La sentenza che di fatto rende legale la pratica dello “sbloccaggio” dell’iPhone diventa perciò legale nei soli Stati Uniti: chiunque potrà modificare il proprio apparecchio in America.
Non è però tutto rose e fiori perchè dal canto suo la Apple continuerà ad applicare la norma secondo la quale il jailbreak di un iPhone ne comporta automaticamente una violazione dei termini di garanzia. Il quartier generale di Cupertino insiste, inoltre, sul fatto che questa nuova disposizione rappresenta una violazione del copyright, dal momento che – modificando l’iPhone – di fatto si andrebbe ad usare una versione modificata del sistema operativo di casa Apple.
La questione circa la possibilità di effettuare legalmente il jailbreak di iPhone è stata sollevata dalla Electronic Frontier Foundation, un’organizzazione nata per la difesa dei diritti digitali.
Da oggi in America via libera ad applicazioni non autorizzate, via libera al crack dell’iPhone, via libera alla sperimentazione con il proprio dispositivo. Incrociando però le dita affinchè l’iPhone non debba mai aver bisogno di assistenza tecnica.
In Italia invece si attenda l’uscita dell’iPhone 4, ormai imminente.

Se vuoi rimanere aggiornato su Jailbreak iPhone legale negli Stati Uniti iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*