iPhone 6: l'errore 53 blocca il telefono dopo alcune riparazioni

Su alcuni iPhone 6 è comparso l’avviso di “Errore 53”, rendendo inutilizzabile il telefono: cosa sta succedendo?

iPhone 6 e errore 53: cosa vuol dire?iPhone 6 e errore 53: cosa vuol dire?

In queste ore si sta diffondendo la notizia – alla quale è poi seguita una comunicazione ufficiale di Apple – riguardante una situazione particolare, riferibile ai device iPhone 6.
Pare infatti che, in determinate circostanze, iPhone 6 presenti una schermata di “errore 53”, con la diretta conseguenza del blocco del telefono.
Questo a quanto sembra avverrebbe su iPhone 6 con aggiornamento ad iOS 9 ma soprattutto dopo interventi di riparazione effettuati da centri assistenza non autorizzati da Apple.
Il caso sarebbe esploso dopo la segnalazione del Guardian che ha raccontato la disavventura di un photoreporter: la scorsa estate questi, trovandosi in Macedonia per lavoro, ha avuto necessità di riparare il suo iPhone 6, a seguito di un problema di danneggiamento.
Dopo l’intervento atto a ripriostinare la situazione, il reporter si sarebbe ritrovato con un device bloccato e con segnalazione di errore 53: dunque, il terminale è diventato inutilizzabile.
Questa storia ha iniziato a ribalzare su forum, blog, magazine e quotidiani, raccogliendo inoltre la reazione spesso preoccupata di molti possessori di iPhone 6, “rei” di aver fatto riparare il telefono in centri che non rientrano nel “circuito” ufficiale Apple.
Altri utilizzatori invece si stanno mostrando irritati, per via del fatto che ritengono non sia giusto bloccare un terminale a seguito di una qualsiasi riparazione effettuata in centri non Apple.
L’azienda di Cupertino è dunque scesa in campo a mezzo nota informativa sia per chiarire cosa sia effettivamente l’errore 53, sia per esplicitare il motivo per il quale il telefono va in blocco.
Si legge dunque che l’errore 53 è in realtà un dispositivo di sicurezza evoluto che va ad agire sul sensore TouchID.
“Proteggiamo i dati relativi alle impronte digitali usando un’enclave sicura, abbinata univocamente al sensore TouchID.
Quando un iPhone viene riparato da un centro utilizzato Apple o in un Apple Store con interventi che coinvolgono il sensore TouchId, l’accoppiamento viene risistemato.
Questo controllo assicura che il dispositivo e le funzioni di iOS relativa a TouchID restino sicure.
Senza questo accoppiamento univoco, un sensore TouchID contraffatto potrebbe essere sostituito, garantendo di conseguenza l’accesso all’enclave sicura. Quando iOs rileva che l’accoppiamento è fallito, TouchID, inclusa Apple Play, viene disabilitato e il telefono rimane sicuro”.

Ecco dunque spiegato il motivo per il quale il telefono smette di poter funzionare a seguito dell’errore 53.
L’unico modo per poter tornare ad utilizzare un iPhone 6 bloccato è dunque rivolgersi ad un Apple Store oppure ad un centro di assistenza autorizzato Apple, tenendo comunque presente che l’intervento potrebbe costare una cifra non di poco conto: si sa, infatti, che un termonale riparato altro, magari usando anche pezzi non originali, perde i diritti derivanti dalla garanzia.

Se vuoi rimanere aggiornato su iPhone 6: l'errore 53 blocca il telefono dopo alcune riparazioni iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*