iPhone 5: dock a 19 pin sempre più probabile

Si moltiplicano le voci che vogliono il nuovo iPhone 5 dotato di dock a 19 pin e non più a 30 pin: ecco i futuri scenari possibili.

Anticipazioni iPhone 5: forse dock a 19 pinAnticipazioni iPhone 5: forse dock a 19 pin

Ancora in tema di anticipazioni su iPhone 5, si torna a parlare dell’aspetto esteriore del prossimo smartphone di casa Apple.
Da un dispaccio dell’agenzia di stampa Reuters si apprende infatti che il nuovo iPhone 5 sarà dotato di dock a 19 pin, secondo quanto affermato da un paio di fonti vicine e interne alla Apple.
Il nuovo componente potrebbe trovare posto accanto all’ingresso per le cuffie, diventando più piccolo rispetto alla dotazione degli iPhone predecessori.
Naturalmente ciò lascia supporre che lo stesso ingresso per cuffie non sarà più situato nella parte alta del terminale ma, al contrario, in fondo, nella parte bassa.
Una soluzione che naturalmente piace molto ai produttori di accessoristica, dal momento che in tal modo si metterebbero in circolazione nuovi adattatori fino ad oggi non esistenti.
D’altro canto, gli utenti Apple non gradiscono affatto questo cambiamento, dal momento che tutti gli altri dispositivi della mela presentano dock a 30 pin: utile la possibilità di portare con sè un unico alimentatore per ricaricare più device.

Se la notizia venisse confermata nei fatti, ci si dovrebbe attrezzare con più caricabatteria: una soluzione decisamente meno pratica.
Per non parlare di altri tipo di accessori, utili per far dialogare i dispositivi con vari tipi di periferiche.
Per ovviare al problema si dovrebbe puntare all’acquisto di un adattatore ed ecco tornare il discorso della convenienza che deriverebbe per i produttori di dispositivi ed accessori.
Tuttavia, è pur vero che di mini-dock si parla già da anni: evidentemente la questione è slittata per gli scorsi prodotti ma oggi sembra non essere pià rimandabile.

Se vuoi rimanere aggiornato su iPhone 5: dock a 19 pin sempre più probabile iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*