Huawei Ascend D quad in arrivo in Italia: novità

Huawei Ascend D quad è uno dei nuovi smartphone presentati dall'azienda cinese al Mobile World Congress di Barcellona. Scopriamo caratteristiche tecniche e data di uscita in Italia.

Huawei Ascend D quadHuawei Ascend D quad

Huawei Ascend D quad arriverà in Italia probabilmente tra il mese di aprile e quello di maggio e si distinguerà per essere uno smartphone compatto e soprendentemente potente.
Partiamoo dal processore: si tratta di un K3V2 quad-core, da 1.2 GHz oppure da 1.5 GHz che dialoga con il sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Velocità e riduzione dell’energia necessaria diventano dunque due aspetti preminenti nell’ambito delle prestazioni ottenibili.
Il suo schermo è ampio: è un 4,5 pollici con risoluzione 1280×720 pixel a 330 ppi. Si è fatto un passo in avanti rispetto alla stragrande maggioranza di smartphone potenzialmente in competizione: si è portato il processore grafico a 32 bit invece che a 16.
Già da questi pochi indizi è facile notare che Huawei Ascend D quad si colloca nella nicchia dei device di alta gamma.
Quanto alla fotocamera, segnaliamo che quella principale (posta sul retro) è da 8 megapixel, mentre quella frontale è da 1,3 megapixel.
La batteria assicura un’ampia autonomia, essendo da 1800 mAh; è inoltre già in programma il lancio di uno smartphone identico ad Huawei Ascend D quad ma probabilmente denominato “D XL”, la cui unica differenza sarà proprio la batteria ulteriormente potenziale, probabile da 2500 mAh.

Non è ancora chiaro, però, se questa seconda possibilità arriverà anche in Italia o resterà a disposizione del solo mercato asiatico.
Molta l’attenzione posta sul suono, non solo del comparto multimediale ma delle telefonate, molto chiare e dalla vocalità pulita.
Non si sa ancora il prezzo di Huawei Ascend D quad ma è probabile che si aggiri sulle cifre che occorrono per l’acquisto di un Samsung Galaxy S II o qualcosa del genere.

Se vuoi rimanere aggiornato su Huawei Ascend D quad in arrivo in Italia: novità iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*