Google Maps funziona anche offline: novità

Le Google Maps da oggi sono consultabili anche offline: grande aggiornamento rivoluzionario.

Google Maps offlineGoogle Maps offline

Google ha appena calato una carta decisamente vincente nella partita tra aziende che si occupano di mappare il territorio.
Si apprende infatti che il più recente aggiornamento di Google Maps per Android ha svelato una novità di grande impatto.
Da oggi, infatti, le Google Maps potranno essere consultate anche offline.
Ciò vuole dire che anche nei casi in cui non si potrà disporre di una connessione dati o wi-fi, le mappe di Google potranno ugualmente essere aperte ed utilizzate in maniera interattiva.
La novità risulterà indubbiamente utile nelle più svariate circostanze, permettendo di avere sempre a portata di mano una soluzione chiara, quando ci si trova in difficoltà alla ricerca di un luogo.
E’ bene tener presente, tuttavia, che la modalità offline sarà pienamente funzionante scaricando preventivamente i dati di proprio interesse.
Dunque, se si sta per intraprendere un viaggio, si dovrà procedere ad effettuare il download dell’area in cui ci si sta per recare.
E’ lapalissiano che ci sia bisogno di accedere alle informazioni presenti sui server di Google, in qualche momento precedente alla consultazione offline.
Questo espediente però risolve molti problemi anche nel caso in cui ci sia sì possibilità di accedere ad una rete mentre si è in viaggio ma ci si ritrovi in aree con segnale molto disomogeo o instabile.
Google compie dunque un passo molto significativo in questo settore, dal momento che sono tanti i competitor che hanno invece previsto già da tempo un sistema di utilizzo della cartografia, anche offline.
Dai colossi alle software house di sviluppatori di app, le alternative alle Google Maps in questi mesi non sono certo mancate.
Per poter attivare questa nuova modalità di utilizzo del servizio di mappe di Google, non si dovrà fare altro che cercare l’area di proprio interesse e cliccare sulla nuova voce “Download”.
In alternativa, si potrà agire anche diversamente, tramite la sezione “Aree offline”: sempre posizionandosi sui punti ricercati, si potrà dunque cliccare semplicemente l’icona “+”.
A questo punto, il sistema riconoscerà la situazione connettività in maniera del tutto automatica: una volta aperte le Google Maps su device mobile, nel caso di connettività assente o difficoltosa si passerà automaticamente all’utilizzo offline.

Non appena ci sarà nuovamente segnale, le mappe di Google saranno consultabili online.
La modalità offline, infatti, per ovvie ragione esclude la possibilità di poter accedere alla visualizzazione dei dati riguardanti il traffico in tempo reale.
E’ proprio questa, infatti, l’unica “limitazione” al servizio completo.
Un particolare certamente utile ma trascurabile.
L’aggiornamento per iOS non tarderà ad arrivare: si sta ancora lavorando in tal senso ma a breve anche i terminali Apple riceveranno questa novità.

Se vuoi rimanere aggiornato su Google Maps funziona anche offline: novità iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*