Gli italiani e il gioco: desktop, mobile e spesa

L’aumento della spesa per il gioco online: perché?

Casino online, cosa fanno gli italianiCasino online, cosa fanno gli italiani

Gli italiani scommettono; e ogni anno spendono sempre di più nel betting, in particolare in quello online.

Se, tra il 2011 e il 2014, la spesa per le scommesse e i giochi online oscillava tra 725 e 749 milioni di euro (fonte dei dati osservatorio.net), nel 2015 la cifra è salita a 821 milioni di euro, per schizzare l’anno successivo ben oltre il miliardo di euro, con una crescita del 25%.

Ma come spiegare dei risultati simili? Non si può imputare tutto ad un unico fattore, ma piuttosto a una concatenazione di misure e attenzioni da parte degli organi preposti alla gestione del gioco, cui va aggiunta la sempre maggiore pervasività degli strumenti che consentono al singolo di essere partecipe di quanto accade sul web.

Da un lato, vanno quindi annoverate le azioni di Governo e AAMS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, organismo preposto alla gestione e alla normazione del settore), come il contrasto al gioco irregolare, l’aggiornamento della normativa e i meccanismi di tutela dei giocatori. Dall’altro, il crescere della cultura digitale tra gli italiani fornisce un ulteriore elemento di chiarificazione del fenomeno.

Ma questi elementi non sarebbero sufficienti se non vi fosse, da parte degli operatori del settore (i bookmaker) una forte volontà di aumentare l’offerta dei prodotti e dei servizi. Si pensi, a titolo di esempio, che i Casino Games sono cresciuti del 35%, le scommesse sportive del 31% e altri giochi da Casino del 20%. L’unica voce che continua nel suo ridimensionamento è il Poker Cash (-13%).

A cosa giocano gli italiani online?

Ma come è suddiviso il miliardo di euro speso online dagli italiani nel 2016?

Ai Casino Games, sono andati 441 milioni di euro, alle Scommesse Sportive ben 350 milioni di euro, ad altri giochi (come Skill Games a Torneo, Betting Exchange, Bingo, Concorsi a pronostico) 97 milioni; il resto è suddiviso tra Poker Cash (73 milioni) e Poker a torneo (65 milioni).

I dati più interessanti sono, però, sicuramente quelli che riguardano le modalità di gioco: sono sempre più gli appassionati che utilizzano dispositivi mobili per accedere ai portali dei bookmaker.

La quota del canale mobile (smartphone e tablet) rispetto al totale è pari l 23% (nel 2015 si fermava al 20%). In termini di spesa, la crescita rispetto all’anno precedente è pari al 50% (mentre il desktop cresce del 25%), raggiungendo la cifra di 233 milioni di euro.

Il gioco da mobile: le scelte degli italiani

Ma quali sono le tipologie di gioco più praticate su smartphone e tablet?

L’interesse maggiore degli italiani che giocano in mobilità si riversa sulle Scommesse Sportive: ben oltre la metà (56% per oltre 130 milioni di euro di spesa) dei titolari di account presso bookmaker con licenza AAMS, infatti, approfitta della rapidità delle puntate, della presenza anche di scommesse “live”, che ben si adattano al device portatile.

Stabili o in lieve, ma costante, diminuzione, la partecipazione agli Skill Games (10% e 22 milioni di euro), al Casino Games (29% e circa 67 milioni di euro), al Bingo (2% e 4 milioni di euro) e agli altri giochi (3% e 7 milioni di euro), nonostante i bookmaker stiano aumentando l’offerta con servizi specifici per il mobile.

Mentre è scesa del 14% la quota degli utenti che scommettono da desktop, tra coloro che invece lo fanno da mobile, il 16% si appoggia al proprio tablet, mentre l’84% utilizza lo smartphone. Tra questi ultimi, 2 su 3 hanno scaricato l’app dedicata, mentre il terzo utilizza il sito internet in versione mobile.

Questi ultimi dati confermano la tendenza riscontrata in tutti gli ambiti della vita sociale, lavorativa e ricreativa ad un crescente utilizzo dello smartphone, grazie proprio anche alla sua versatilità: le applicazioni, in particolare, come quelle che consentono di giocare al Casino online su William Hill, hanno un’immediatezza d’uso che le rende preferibili ai siti.

Va detto allo stesso tempo che le innovazioni tecnologiche, come HTML5 e la modalità responsive, fanno sì che sia in aumento rispetto agli anni precedenti il numero di utenti che scommette da sito mobile: 28% della quota totale nel 2015; 35% nel 2016.

Se vuoi rimanere aggiornato su Gli italiani e il gioco: desktop, mobile e spesa iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*