Facebook Messenger: videochiamate attive in alcuni paesi

E’ già possibile effettuare videchiamate via Facebook Messenger: la novità è stata attivata in alcuni paesi.

Arrivano le videochiamate via Facebook MessengerArrivano le videochiamate via Facebook Messenger

Facebook spinge sempre più verso lo sviluppo di ulteriori novità inerenti la sua app proprietaria Facebook Messenger.
QUesta volta si è ufficializzato un aggiornamento a lungo atteso dagli affezionati utenti: da oggi è possibile effettuare videochiamate via Messenger.
L’applicazione è stata già “ampliata” con la nuova funzionalità ma non in tutto il mondo: per il lancio del nuovo servizio si è scelto di puntare su una selezione di paesi.
Si potranno infatti testare le videochiamate negli Stati Uniti, in Canada, in Belgio, in Croazia, in Norvegia, in Olanda, in Danimarca, in Messico, in Gran Bretagna, in Irlanda, in Laos, in Grecia, in Lituania, in Uruguay e in Oman, Nessuna traccia per il momento dell’Italia ma a breve, nel corso delle prossime settimane, l’aggiornamento raggiungerà mano mano tutti i paesi.
Le videochiamate tramite Facebook Messenger sono state rese disponibili sia per gli utenti Android che per gli utilizzatori di dispositivi iOS e il funzionamento è semplicissimo ed intuitivo.
Nella schermata relativa ad ogni singolo contatto, infatti, si potrà notare la presenza in alto di un nuovo simbolo: quello di una sorta di telecamerina. Cliccandoci sopra partirà la richiesta di effettuare una videochiamata tramite Facebook Messenger.

Sarà interessante sapere che le videochiamate partiranno e si riceveranno senza al cun problema anche nel caso di utilizzatori di piattaforme differenti: la compatibilità è comunque piena, quindi uno smartphone Android potrà raggiungere via videochiamate un iPhone – e viceversa – senza alcuna difficoltà.
Chiaramente, affinchè il collegamento possa avvenire, si dovrà disporre di una connessione, sia essa mobile (3G e 4G LTE) oppure Wifi.

Se vuoi rimanere aggiornato su Facebook Messenger: videochiamate attive in alcuni paesi iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.