Campagna rottamazione iPhone per acquisti iPhone 5: Apple ci pensa

Sembrerebbe essere pronta una campagna per la rottamazione di vecchi iPhone, in cambio di uno sconto sull’acquisto del nuovo iPhone 5 o di denaro contante.

Apple studia un programma di rottamazione di iPhoneApple studia un programma di rottamazione di iPhone

Siamo ampiamente abituati alla rottamazione delle automobili ma a quanto pare Apple sta per lanciare un meccanismo simile, volto alla sostituzione di vecchi iPhone in favore di acquisti di iPhone 5 (e successivi modelli).
E’ il sempre ben informato media “Bloomberg” a lanciare l’indiscrezione, specificando che presto potrà essere possibile il riciclo del proprio iPhone presso gli Apple Store, almeno negli Stati Uniti.
Il programma di rottamazione però sarebbe successivamente da “esportare” in tutti i luoghi dove esistono gli Apple Store, andando così a favorire l’acquisto delle novità Apple, scontate grazie al fatto di aver deciso di lasciare in negozio il vecchio device.
Questo metodo non sarebbe in realtà una assoluta novità, dal momento che attualmente sul sito della Apple è possibile segnalare il possesso di un iPhone che potrebbe essere lasciato in negozio, ricevendo uno sconto di importo variabile, in considerazione del tipo di iPhone, delle condizioni esteriori e dell’accessoristica originale che si andrebbe a consegnare insieme all’iPhone stesso.
In tal modo l’azienda si assicura una vendita e, al tempo stesso, può recuperare il vecchio iPhone, aggiornandolo e poi rivendendolo come “refurbish” su canali ufficiali.
Quel che invece secondo Bloomberg sarebbe innovativo rispetto al sistema già vigente è il fatto che ci si dovrà rivolgere solo agli Apple Store, dunque fisicamente.
Non vebbero quindi più fatte stime online e soprattutto sembra che si sia propensi al pagamento cash e immediato dell’iPhone ceduto.

Per quanto riguarda il piano di “riciclo” degli iPhone così ottenuti, stando alle indiscrezioni di Bloomberg la Apple avrebbe già stretto un accordo con l’azienda BrightStar, un distributore di cellulari americano che già opera nel settore delle permute di cellulare e smartphone, con clienti del calibro di AT&T e T-Mobile, due colossi delle telecomunicazioni.
Quale sarebbe il vantaggio di Apple nell’instaurare tale modello di “rottamazione“?
Siamo solo nel campo delle ipotesi, dal momento che l’azienda non ha fatto sapere nulla in merito.
In primo luogo, la Apple potrebbe entrare in un più massiccio mercato a prezzo low cost o quasi, immettendo i refurbished e dunque non proponendo nuovi modelli a prezzi più bassi, come invece si vocifera da tempo.
Forse questo genere di strategia potrebbe essere indirizzata ai mercati emergenti dove Android ha facile permeabilità, date le fasce di prezzo più ampie rispetto ai prodotti Apple.
Un ulteriore effetto potrebbe essere quello del limitare il mercato dell’usato Apple tra privati o quello non ben “regolato” e controllabile tra negozi e privati.
Naturalmente, anche la probabile intenzione di rilanciare ulteriormente le vendite di prodotti Apple, gestendo direttamente i ricavi sull’usato, è un’ipotesi da non scartare.
Se l’indiscrezione di Bloomberg si rivelasse esatta, il nuovo modello potrebbe fare il suo esordio negli Apple Store americani già a fine giugno.

Se vuoi rimanere aggiornato su Campagna rottamazione iPhone per acquisti iPhone 5: Apple ci pensa iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*