Bambino allergico all'iPad a causa del nichel

Sarebbe il nichel contenuto nell'iPad la causa di uno sfogo allergico di un bambino di 11 anni.

iPadiPad

Nuove forme di allergia – o per meglio dire “rivisitate” in chiave nuova – potrebbero interessare una fetta crescente di popolazione. Si apprende infatti che ad un bambino di 11 anni degli Stati Uniti sarebbe stata diagnosticata una eruzione cutanea derivante dall’utilizzo del tablet che, nel caso specifico, era un iPad.
I controlli clinici portati a termine dalla dottoressa dermatologa Sharon Jacob del Rady Children’s Hospital, la clinica di San Diego in California dove il piccolo paziente è stato ricoverato per accertamenti, hanno messo in luce una correlazione tra l’intensità della problematica dermatologica e l’utilizzo del dispositivo, sempre più frequente nei mesi precedenti il ricovero.
Si è stabilito – come riportato dalla rivista scientifica “Pediatrics” – che il motivo dell’eruzione cutanea è certamente un’allergia al nichel.
Questo metallo è in effetti presente in molti oggetti di uso comune, compresi quelli tecnologici. Da qui l’intuizione di verificare se anche l’iPad del bambino ne contenesse: dopo il riscontro positivo, si è giunti alla conclusione che l’utilizzo del tablet della Apple fosse la causa della situazione contingente.
Il ragazzino, nel corso dei mesi precedenti, a quanto pare avrebbe intinsificato la frequenza di utilizzo dell’iPad e per questo motivo la sensibilità e l’esposizione al nichel sarebbero aumente.
I medici non hanno affatto vietato l’iPad al piccolo paziente ma ne hanno consigliato l’utilizzo prendendo un’opportuna precauzione: semplicemente apponendo uno Smart Case al tablet.

La sola Smart Cover non andrebbe ad assicurare la stessa protezione, dunque si è deciso di propendere per l’accessorio più “avvolgente”.
In questo modo si è posto rimedio alla situazione, fermo restando che la causa primaria era ed è l’allergia al nichel.
D’altronde questo componente è presente non solo in cibo e cosmetici ma anche in una miriade di oggetti di uso comune, soprattutto di tipo tecnologico.
La Apple – chiamata in causa nella specifico – non ha al momento rilasciato alcuna dichiarazione su questa vicenda che, tuttavia, potrebbe riguardare indifferentemente anche altri produttori.

Se vuoi rimanere aggiornato su Bambino allergico all'iPad a causa del nichel iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*