Youtube: video offline su smartphone e tablet in arrivo

Presto Youtube potrebbe rendere possibile il download di video su device mobili per la visione offline.

Youtube offline su device mobiliYoutube offline su device mobili

Sembra che tra non molto tempo Youtube potrebbe diventare ancor maggiormente fruibile.
A quanto pare infatti si starebbe lavorando ad una piccola ma apprezzabile rivoluzione nell’utilizzo di questo mezzo, in vista di un approdo in forma inedita su dispositivi mobili.
E’ in piedi un progetto che mira a dare la possibilità agli utenti di scaricare video di Youtube sullo smartphone o sul tablet, potendo poi far partire la visione successivamente, anche in mancanza di connessione.
Sul blog ufficiale di Youtube si apprende dunque che già a partire dal prossimo mese di novembre 2013 sarà possibile testare questa possibilità, solo tramite app ufficiale di Youtube.
Non è ancora ben chiaro in dettaglio il funzionamento del meccanismo, soprattutto perchè si parla di un breve periodo di tempo per la fruizione, una fase limitata che dovrà trascorrere tra la fase di download e quella di disponibilità alla visione offline.
Sembrerebbe quindi che i video così ottenuti su smartphone e su tablet non saranno a disposizione a tempo indeterminato ma non è ancora stata svelata la tempistica di riferimento.

Nè si conosce la modalità tramite la quale il video viene “disattivato”, una volta arrivato a “scadenza”.
In attesa di saperne di più, è chiaro che la novità andrà a dare beneficio a chi desidera guardare video sul proprio device senza prosciugare connessione dati, in mobilità.
Tuttavia lo staff al lavoro dovrà valutare come evitare che gli stessi video possano essere ugualmente “immagazzinati”, magari sfruttando altre app.
Ciò rappresenterebbe una violazione dei termini di servizio di Youtube: il cambiamento, per quanto fattibile, è ora allo studio anche da questo punto di vista.

Se vuoi rimanere aggiornato su Youtube: video offline su smartphone e tablet in arrivo iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*