Youtube contro Viacom: no violazioni copyright, vittoria di Google

Google, società che detiene la proprietà di Youtube, porta a casa una decisa vittoria nei confronti di Viacom. Il colosso del video online non ha commesso violazioni di copyright ai danni di Viacom, secondo un tribunale americano.

YoutubeYoutube

La vicenda è nota: Viacom ha sporto denuncia nei confronti di Youtube (e quindi di Google) poichè nel famoso contenitore di video online sarebbero finiti centinaia di migliaia di spezzoni di programmi televisi e videoclip riconducibili a Viacom. A tre anni dalla denuncia per violazione di copyright, è arrivata la sentenza emessa da Louis Stanton, giudice federale di New York: Youtube avrebbe rispettato la normativa sulla proprietà intellettuale, avendo dimostrato di aver accolto le segnalazioni fatte da Viacom al tempo in cui si sono svolti i fatti.
Ad aver giocato in favore di Youtube il fatto che nel febbraio 2007 Google ha ricevuto da Viacom una lista con tutti i video “incriminati” (si parla di circa 100.000 video). Google, in risposta a questa segnalazione, ha effettivamente cancellato tutti i video citati da Viacom, nell’arco delle 48 ore successive.
Secondo il giudice, dunque, questo atteggiamento collaborativo di Google e quindi di Youtube non andrebbe affatto contro il Digital Millennium Copyright Act.
Viacom, ovviamente non soddifatta della sentenza, potrebbe presto ricorrere in appello. Dal quartier generale di Google, invece, la soddisfazione non è trattenuta: “è una vittoria importante per noi ma anche per miliardi di utente nel mondo che utilizzano il Web per comunicare e condividere i contenuti“.

Se vuoi rimanere aggiornato su Youtube contro Viacom: no violazioni copyright, vittoria di Google iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*