Yahoo! licenzia il direttore generale per telefono, si apre la caccia al sostituto

Lascia Yahoo! il numero uno Carol Bartz, non per sua volontà ma perché costretto a lasciare. Il licenziamento della Bartz è arrivato per telefono.

Yahoo!Yahoo!

Il modo più veloce ed incolore per licenziare? Per telefono. E’ quello che è capitato al numero uno di Yahoo!, Carol Bartz, che ha ricevuto la brutta notizia per telefono. Un caso particolare, non c’è che dire, che in Italia avrebbe avuto molti strascichi.

Mentre nel nostro Paese si è alle prese con l’articolo 18  (aziende con più di 15 dipendenti) e la sua modifica, proprio in questi giorni, con l’ira della CGIL che non approva il ritocco proposto dal governo circa la possibilità di licenziare anche se con l’approvazione dei sindacati, negli Stati Uniti queste problematiche sono molto lontane dal mondo del lavoro.

Per onore della cronaca va precisato che il licenziamento di un dirigente (come il capo di Yahoo!), anche in Italia non è sottoposto alle regole come l’art. 18. Pur tuttavia, prima che un capo possa lasciare la “poltrona”, c’è tutto il tempo per pensare alla liquidazione e alle contropartite.

Il commiato di Carol Bartz da Yahoo!, dunque, ha fatto riflettere non tanto per il fatto di per sé che di questi tempi è assolutamente normale, ma per le modalità molto lontane dalla nostra forma mentis.

Intanto in casa Yahoo! è caccia al sostituto di Carol Bartz, alla guida della corporate americana da tre anni. In attesa di conoscere il nuovo coach, le redini sono state affidate al direttore finanziario Timothy Morse, così come comunicato dalla stessa azienda americana.

Carol Bartz è costretta a lasciare nonostante il suo operato si sia contraddistinto per equilibrio. Costretta a drastici tagli di costi ma anche di personale per far quadrare il bilancio, la colonna delle entrate si è mostrata ancora debole sul versante pubblicitario. Colpa della restrizione economica che a colpito tutti i Paesi del mondo (States compresi), non c’è dubbio, ma anche di un modello di business di Yahoo! ancora informe e, soprattutto, senza appeal.

Se vuoi rimanere aggiornato su Yahoo! licenzia il direttore generale per telefono, si apre la caccia al sostituto iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*