Recensioni su Google Play: basta anonimato

Le recensioni su Google Play non potranno più essere anonime: bisognerà firmarsi con nome, cognome e immagine personale. Ecco come funzionerà.

La home di Google PlayLa home di Google Play

Google continua nel progetto della creazione di un unico universo iper collegato, fatto di servizi differenti, tutti però accomunati dalle stesse credenziali di accesso e di utilizzo.
E’ esattamente in questa direzione che Google ha dunque deciso di proseguire anche per quanto riguarda le recensioni su Google Play: da oggi non sarà più possibile esprimere il proprio parere in forma anonima o tramite nickname.
Si è infatti deciso di far comunicare Google Play con il social network Google+, in maniera tale che per ogni recensione lasciata relativamente ad app o a qualsiasi contenuto presente sullo store, ci sia sempre la traccia incontrovertibile di chi l’ha scritta.
Ciò significa che apparirà la foto più il nome e cognome dell’autore, con un link che porterà al profilo Google+ dell’utente.
La novità è annunciata con un messaggio che appare nel momento in cui si clicca su “Scrivi una recensione”: a questo punto si apre una finestra in cui è possibile leggere “D’ora in poi, le recensioni che scrivi saranno visualizzabili pubblicamente con il tuo nome e la tua immagine Google+. Il tuo nome sulle recensioni precedenti apparirà come “Un utente di Google“.

Oltre a voler favorire maggiore onestà e trasparenza, andando a sottolineare che chi scrive da ora in poi che è consapevole di “metterci la faccia”, la mossa di Google probabilmente porterà a nuove iscrizioni a Google+, sebbene l’intento non sia direttamente questo, quanto piuttosto semplicemente quello di voler mettere un freno all’anonimato online.
Certamente è configurabile – o auspicabile, almeno – uno scenario di maggior riflessione su quello che si andrà a scrivere online, sapendo che tutti potranno sapere il nome di chi ha lasciato una recensione su Google Play Store.

Se vuoi rimanere aggiornato su Recensioni su Google Play: basta anonimato iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*