Megabox in arrivo e presentato via video

Megabox, la nuova creatura di Kim Dotcom, è ad un passo dall'arrivare ed è stato presentato tramite un video: tutto legale questa volta.

Megabox di Kim DotcomMegabox di Kim Dotcom

Passa su Youtube l’annuncio dell’arrivo di Megabox, il nuovo progetto legale di Kim Dotcom di cui si è parlato qui su FullPress lo scorso giugno.
Quello che oggi si apprende è che alla base del progetto Megabox c’è l’idea di Kim Dotcom di scardinare i vincoli dell’industria musicale, andando ad offrire ricavi diretti agli autori di canzoni.
Dal video sembra che Megabox andrà a presentarsi come un vero e proprio social network, dal momento che la comunicazione tra gli utenti sarà garantita.
Allo stesso tempo si potrà acquistare materiale multimediale, andando poi a girare il 90% di quanto pagato dall’acquirente alla band o al cantante di riferimento, escludendo da tutto ciò le major.
Sarà possibile cercare direttamente l’album o l’artista di proprio interesse oppure ci si potrà far guidare dal sistema: oltre a poter contare su classifiche di gradimento interne a si potrà stabilire anche la canzone giusta per il proprio stato d’animo del momento.

Nel video è possibile vedere un gruppo di programmatori all’opera su righe di codice ma non mancano alcune anticipazioni sull’aspetto che avrà Megabox.
Inoltre la prima band che si può notare all’interno del progetto è quella dei Radiohead: a Kim Dotcom sembrano piacere, visto che si sperimenta su impaginazione e funzionalità sulla base di Karma Police e altri brani noti. Nel “catalogo” di Megabox però sembrano esserci anche David Bowie, Blur, Foo Fighters ed altri ancora: non è chiaro al momento se questi artisti hanno deciso di aderire al progetto o se piuttosto ciò che si vede sono semplicemente schermate esemplificative e non ufficiali.
Non esiste ancora una data di lancio ma la fine del video promette un “Coming soon“, così come afferma lo stesso Kim Dotcom commentando lo stesso video.

Se vuoi rimanere aggiornato su Megabox in arrivo e presentato via video iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*