Intervista a Andrea Sorri, Country Manager per l'Italia di Axis Communications

Andrea Sorri ha sviluppato il proprio percorso professionale sia nell’area tecnica e sia nell’area commerciale, con esperienze e ruoli di progressiva responsabilità. Nel 2000 ha iniziato la propria carriera in Axis Communications come prima forza locale rivestendo successivamente la posizione di responsabile vendite e marketing e diventando oggi country manager, con una funzione manageriale e operativa nella strategia di sviluppo del business. Andrea Sorri in qualità di esperto commerciale è riuscito a creare un canale commerciale basato su distributori e rivenditori che hanno saputo portare all’utenza le soluzioni Axis rafforzando l’immagine dell’azienda e facendo crescere rapidamente il volume di affari.

Come si presenta il mercato italiano e quali sono le prospettive? L’esigenza di una sempre maggiore sicurezza da parte delle società contemporanee è riflessa sostanzialmente anche nel mercato della videosorveglianza, nel quale la Axis, sia a livello mondiale sia a livello italiano, continua a crescere in linea con le previsioni degli studi di settore, ovvero del 40% all’anno, tasso quest’ultimo che dovrebbe mantenersi tale fino al 2010. Come Country Manager non posso che essere soddisfatto per la sensibilità che il mercato italiano sta mostrando nei confronti dei nostri prodotti, e allo stesso tempo sono più che ottimista per la sempre maggiore ricezione che la tecnologia su IP avrà sugli utenti finali. Che rapporto hanno i consumatori con questo mercato? Come già accennato, motivo di soddisfazione è dato soprattutto dal graduale e costante aumento di familiarità con la videosorveglianza in rete da parte dei consumatori. In altre parole, la tecnologia su IP sta rispettando le molteplici aspettative di una efficace videosorveglianza, ovvero l’essere un appropriato strumento di deterrenza, un supporto agli atti vandalici, all’anti-terrorismo e al controllo del territorio. Qual è la vision di Axis? La principale “visione”, ma anche “missione” di Axis è che, essendo tutto comunicabile attraverso reti intelligenti, la videosorveglianza su IP evolverà necessariamente; essa, infatti, garantisce sia la presa di posizione in situazioni di allarme, sia un aumento della percezione di sicurezza da parte dei cittadini, ma anche un miglioramento della gestione delle risorse. Qual è il vostro cliente tipo? In linea di massima sono sei i tipi di mercato verticale più sensibili ai prodotti Axis: quello della pubblica amministrazione, dei trasporti, del commercio, quello bancario, industriale e quello legato all’istruzione. I primi tre sono sicuramente i più reattivi, i restanti sono invece quelli che esigono una maggiore attività di divulgazione della innovativa tecnologia. Importante constatare, tuttavia, che anche il settore “soho”, ovvero quello legato all’utenza finale di massa ha notevoli margini di miglioramento. Quali sono i vostri competitor? Il nostro principale concorrente, o meglio, i nostri principali concorrenti sono ancora i produttori di videosorveglianza analogica radicati nel mercato tradizionale. La loro forza rimane il conforto di una soluzione consolidata, ma i limiti nelle varie applicazioni stanno gradualmente conducendo i consumatori alle tecnologie digitali più avanzate, nelle quali Axis è leader incontrastato. Cosa offre in più Axis rispetto ai competitor presenti in Italia, perché preferirvi? Relativamente a questa domanda vorrei essere piuttosto conciso e sintetico. Sono tre gli aspetti che desidererei segnalare: il primo riguarda la migliore qualità dell’immagine offerta dalle nostre telecamere; il secondo è il “portafoglio prodotti” in grado di soddisfare qualsiasi esigenza da parte del consumatore; e terzo è l’assistenza qualificata offerta sia nella prevendita che nel supporto successivo all’acquisto. Quali sono le novità del settore? Una delle novità sicuramente degna di essere menzionata è la prima telecamera sul mercato capace di offrire funzione di zoom, di Pan e di TILT senza parti in movimento. Inoltre da segnalare è il lancio sul mercato di prodotti con intelligenza integrata dal punto di vista dell’analisi dell’immagine. Com’è andato l’ultimo anno e quali sono i vostri gli obiettivi futuri? In attesa di terminare l’anno allineati con le principali previsioni del settore, l’obiettivo è quello di continuare in questa direzione supportati dall’impegno aziendale e dalla consapevolezza della qualità dei nostri prodotti. Siamo convinti, infine, che, essendo il futuro orientato all’ottimizzazione del tempo e alla trasmissione delle informazioni via internet attraverso connessioni wireless, la tecnologia avanzata e professionale di Axis possa essere sempre più richiesta da qualunque tipo di utenza alla ricerca di sicurezza, controllo del territorio o, semplicemente, di comunicazione e informazione.

Se vuoi rimanere aggiornato su Intervista a Andrea Sorri, Country Manager per l'Italia di Axis Communications iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*