Inbox di Google: nuovo sistema di posta elettronica

Google rivoluziona la posta elettronica presentando Inbox, un nuovo servizio che punta all’alta personalizzazione.

Google InboxGoogle Inbox

Mossa a sorpresa per Google: è stato presentanto un nuovo servizio collegato all’utilizzo della posta elettronica. Si chiama Google Inbox ed è in sistesi un sistema per organizzare, personalizzare ed utilizzare la casella mail, secondo i propri gusti e le proprie abitudini.
Mano a mano che verrà utilizzata e che si stabiliranno priorità e preferenze, Inbox riuscirà a proporre la visualizzazione delle mail secondo criteri più precisi e secondo il “gusto” dell’utilizzatore.
Si andranno quindi a creare delle vere e proprie categorie in cui andranno a confluire automaticamente più mail dello stesso genere e tipologia, così da rendere più semplice la loro consultazione.
Il nuovo sistema inoltre riuscirà a “dedurre” dai contenuti delle singole mail date, orari e dunque appuntamenti che verranno poi ricordati al momento più opportuno.
Oltre quindi ad un sistema nuova per consultare ed oragnizzare la propria casella di posta elettronica, di fatto Inbox diventerà una sorta di assistente personale, con un’agenda che andrà a popolarsi di eventi, impegni e ricorrenze da non dimenticare. Quindi l’iterazione con Google Calendar sarà piuttosto rilevante in tal senso e tutto contribuirà a creare un flusso di informazioni che Inbox si occuperà di organizzare automaticamente.

Google non è nuova ad esperimenti di questo tipo: qualcosa di simile era infatti stato proposto con Google Wave, poi finito nel dimenticatoio e anzi è stato un servizio ufficialmente sospeso da Mountain View.
Al momento Google Inbox non è ancora stato reso disponibile pubblicamente: solo un numero limitato di persone sta testando il nuovo servizio, con accesso tramite invito di qualcuno che già ha attivo la novità oppure tramite richiesta da effettuarsi allo staff di Google stesso.

Se vuoi rimanere aggiornato su Inbox di Google: nuovo sistema di posta elettronica iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*