Google vieta porno e a immagini spinte su Blogger: come adeguarsi

Stop ad contenuti porno o alle immagini troppo spinte sulla piattaforma Blogger: Google avverte e ne spiega le motivazioni. Ecco cosa fare per adeguarsi e quali potranno essere le conseguenze.

Blogger vieta i contenuti hotBlogger vieta i contenuti hot

Comunicazione ufficiale da parte di Google destinata ad interessare direttamente chi ha aperto un blog gratuitamente sulla piattaforma Blogger.
Il colosso di Mountain View ha comunicato che a partire da fine marzo 2015 non verranno più tollerate immagini pornografiche e video espliciti.
Le nudità, le foto osè, i contenuti hot non saranno più accettate, nè nel presente, nè nel futuro. Inoltre è stata fatta richiesta di rimozione di tale genere di contenuti anche relativamente a post del passato.
Le conseguenze sono state altresì esplicitate: a partire dal prossimo 23 marzo 2015 – questa la data entro la quale occorrerà adeguarsi – i vecchi blog ospitati su Blogger che non elimineranno i contenuti pornografici potranno tranquillamente continuare ad esistere ma dovranno essere resi privati.
Coloro i quali non imposteranno lo spazio personale con il settaggio privato vedranno un adeguamento automatico in tal senso da parte della piattaforma.
Chi invece dovesse aprire un blog a sfondo pornografico dopo la data del 23 marzo 2015, invece, vedrà la chiusura dello stesso, senza alcun genere di avviso da parte del team di controllo.

Ci sono però delle eccezioni, come specificato dalla comunicazione ufficiale diramata dallo staff di Google: ” Le immagini di nudità sono consentite se il contenuto è di pubblica utilità, ad esempio in un contesto artistico, didattico, documentario o scientifico.”
Impossibile non sollevare qualche perplessità in merito a questa specifica annotazione, dal momento che resta piuttosto discrezionale decidere se e quando un’immagine può essere valutata in quanto espressione artistica e non meramente pornografica.
La questione è destinata a scatenare polemiche ma al momento, dovendo attenersi a quanto deciso da Google, la strada è abbastanza chiara: si dovranno eliminare i contenuti espliciti oppure ci si ritroverà con il blog su Blogger “nascosto” e non più pubblico.

Se vuoi rimanere aggiornato su Google vieta porno e a immagini spinte su Blogger: come adeguarsi iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.