Google Map Maker: novità per arricchire le mappe di Google

La mappe di Google diventano “partecipative” e danno vita a Google Map Maker.

Google Map Maker: prima e dopo in ToscanaGoogle Map Maker: prima e dopo in Toscana

Google ha ufficializzato una novità relativa al servizio di mappatura del territorio offerto da Google Maps: anche in Italia è stata resa operativa la funzionalità di Google Map Maker.
Chiunque potrà a partire da oggi segnalare informazioni, percorsi, stradine non mappate e luoghi di particolare interesse, semplicemenete indicandole tramite appunto Google Map Maker.
Un team preposto alla verifica delle informazioni fornite dagli utenti andrà dunque a valutare la veridicità delle segnalazioni, andando successivamente ad integrare questi nuovi dettagli direttamente sulle mappe a disposizione di tutti.
Le nuove informazioni appariranno dunque su Google Maps, Google Earth e Google Maps per cellulari e saranno visibili da ogni parte del mondo, naturalmente.

Si potrà inoltre segnalare un eventuale errore nel nome di una via della propria città o inserire un riferimento più preciso circa il luogo in cui si trova un palazzo storico, per fare un ulteriore esempio di utilizzo di Google Map Maker.
L’integrazione dei nuovi dettagli sulle mappe di Google diventa dunque sempre più social e sempre più partecipativa, così da assicurare una pluralità di spunti e di fonti per arricchire i dettagli su località più o meno note.
Per iniziare a contribuire al progetto Google Map Maker è già possibile inscriversi al forum ufficiale: è questa la base da cui partire.

Se vuoi rimanere aggiornato su Google Map Maker: novità per arricchire le mappe di Google iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*