Google dice addio a Google Street View in Germania

Google Street View non sarà più aggiornato con nuove immagini della Germania: è questa la decisione del colosso Google, arrivata in maniera piuttosto inaspettata. E intanto Microsoft si presenta proprio ora che Mountain View va via.

Google Street ViewGoogle Street View

Google ha annunciato ufficialmente che non procederà più all’aggiornamento di Google Street View in Germania: la Google-car non passerà più per le strade tedesche, per catturare le immagini utili alla creazione del servizio di mappatura Street View.
La decisione, abbastanza inaspettata, ha lasciato molte persone sorprese, tuttavia i guai di Google con la giustizia tedesca sono iniziati diversi mesi fa, quando molte famiglie prima – e molte cittadine poi – si sono rivolte al giudice per far sì che Google offuscasse automobili ed interi edifici dalle immagini visualizzabili via Street View. I lettori di FullPress ricorderanno che, nei mesi scrosi, si sono verificati molti episodi collegati a Street View in Germania: un parto per strada immortalato dalla Google car, l’oscuramenteo di un intero paese, il lancio di uova contro gli edifici “secretati” sulle mappe.
Google, pur avendo recentemente ottenuto una vittoria in tribunale sempre in Germania, ha però improvvisamente deciso di sospendere la nuova acquisizione di immagini, senza dare troppe spiegazioni e senza rilasciare dichiarazioni ufficiali.
E mentre Google fa marcia indietro, spunta invece all’orizzonte Microsoft che pare stia per lanciare il suo servizio di mappe – chiamato Bing Maps Streetside – in Europa, partendo proprio dalla Germania fra meno di un mese.
La coincidenza delle due opposte decisioni ha davvero dell’incredibile: che tempismo perfetto!
La situazione, tuttavia, resta formalmente la stessa: sono 250 mila le famiglie tedesche che si sono dichiarate assolutamente contrarie alla presenza delle loro case sui servizi di mappatura disponibili online. Come pensa di poter operare, dunque, Microsoft?
L’azienda si dimostra ottimista e spiega che il problema è risolvibile, impegnandosi ad essere più attenti e più trasparenti: pare infatti che, con circa un mese di anticipo sul passaggio delle speciali automobili cattura-immagini, verrà data pubblica comunicazione dell’operazione, così da permettere a chi non desidera fotografie della propria casa di correre ai ripari. Basterà infatti segnalare il proprio immobile su un apposito sito, chiedendone la rimozione che avverrà entro 48 ore.
Riuscirà Microsoft ad ottenere maggiori simpatie nel popolo tedesco rispetto a Google? Staremo a vedere, mappe alla mano.

Se vuoi rimanere aggiornato su Google dice addio a Google Street View in Germania iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*