Google chiude Picasa da maggio: si punta a Google Foto

Google dice addio a Picasa, annunciando ufficialmente la chiusura a maggio.

Picasa chiuderà a maggio 2016Picasa chiuderà a maggio 2016

Arriva in queste ore un annuncio molto importante, relativo ad uno dei servizi di Google più utilizzato nel campo delle fotografie.
Il colosso di Mountain View ha infatti ufficialmente comunicato che Picasa è arrivato al capolinea.
La novità si apprende dalla consultazione del blog ufficiale di Google, dove viene presentato il piano di chiusura di Picasa: il servizio smetterà di esistere a partire dal prossimo 1° maggio 2016.
Picasa ha fatto il suo esordio nel lontano 2004, diventando un punto di riferimento per chi aveva necessita di gestire principalmente le foto e in seconda istanza anche i video.
Tuttavia l’azienda di Mountain View in questi mesi pare essersi interrogata sul futuro e sulle potenzialità future di Picasa, considerando la recente introduzione di “Google Foto”.
In effetti, la chiusura di Picasa altro non è che la decisione del team di Big G di investire tempo, idea, progetti e denaro nell’ulteriore sviluppo di Google Foto, così da potersi concentrare su una sola piattaforma fotografica.
Cosa fare dunque se si hanno foto e video su un account Google Picasa?
Da Google si fa sapere che tutto il materiale potrà essere facilmente inglobato all’interno del servizio Google Foto; per fare ciò si è messa a disposizione un’apposita interfaccia per poter effettuare il trasferimento con pochi click, del tutto automaticamente.

La piattaforma web avrà però vita ancor più breve: smetterà di funzionare e di poter essere utilizzata già il 15 marzo; dunque eventuali operazioni da effettuarsi oltre questa data potranno essere portate a compimento soltanto tramite app di Picasa.
L’app continuerà infatti a poter essere usata, tenendo però in considerazione il fatto che non verranno più rilasciati ulteriori aggiornamenti.

Se vuoi rimanere aggiornato su Google chiude Picasa da maggio: si punta a Google Foto iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.