Gli attacchi a dispositivi Bluetooth: misure di sicurezza

Purtroppo al momento non esistono metodi che assicurerebbero al 100 per cento la sicurezza di un dispositivo Bluetooth…

Purtroppo al momento non esistono metodi che assicurerebbero al 100 per cento la sicurezza di un dispositivo Bluetooth...

..il metodo recentemente scoperto sembrerebbe essere una carta da applicare alle pareti, che disturberebbe i segnali provenienti dall’esterno e quindi proteggerebbe la rete WLAN o PICONET da potenziali attaccanti. Naturalmente sono subito identificabili eventuali “contro” di tale tecnica, ovvero l’impossibilità di tappezzare porte e finestre, e il fatto che comunque questo “muro” di carta riuscirebbe a disturbare solo un certo range di frequenze.. E’ semplice capire quindi che l’unico modo per proteggere il nostro cellulare o dispositivo personale, è quello di attivare il Bluetooth solo nel momento in cui sappiamo di dover avviare una connessione, e di riflettere a dovere prima di accettare una connessione (o un messaggio) da un dispositivo sconosciuto. Naturalmente, tutti i bug e metodi di intrusione analizzati, valgono purtroppo anche per le recenti automobili dotate di dispositivi Bluetooth a bordo, come la Renault Clio e la Yaris Blue: chissà se un giorno vedremo qualche cracker fermo al semaforo col suo portatile in attesa di uno di questi modelli da attaccare. Tra i consigli che mi sento quindi di dare a tutti i possessori di dispositivi Bluetooth, inclusi in smartphones, PDA, portatili ed addirittura autovetture, vi sono i seguenti: Se possibile attivate la modalità invisibile per il vostro apparecchio Bluetooth, spegnete cioè il «Discoverable Mode» e utilizzate tale funzione soltanto quando stabilite effettivamente un collegamento tra apparecchi oppure effettuate uno scambio di dati con altri utenti Bluetooth. Per collegare gli apparecchi scegliete codici PIN il più possibile casuali, evitando combinazioni facili come 0000 o 1234. Se non utilizzate Bluetooth per un certo periodo sarebbe meglio disattivare completamente tale funzionalità. Se sentite parlare di difetti di software e problemi di sicurezza riguardanti la casa produttrice dell’apparecchio, informatevi direttamente presso questa.

Se vuoi rimanere aggiornato su Gli attacchi a dispositivi Bluetooth: misure di sicurezza iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.