Aruba si aggiudica estensione .cloud e batte i colossi

Aruba ha vinto l’asta per aggiudicarsi i domini con estensione “.cloud”. Al via le registrazioni per i marchi registrati, poi per chiunque.

Aruba compra il .cloudAruba compra il .cloud

L’azienda italia Aruba ha portato a casa una grossa vittoria, nel settore riguardante internet: si è infatti aggiudicata l’estensione “.cloud”.
L’argomento non è di poco conto considerando che gli altri contendenti erano tutti colossi di un certo calibro: si parla infatti di Amazon, di Google e di Symantec, solo per citare tre dei protagonisti indiscussi di questa vicenda e di questo settore.
Dunque i domini che avranno estensione in “.cloud” saranno “targati” Aruba, tutto ciò grazie al fatto che l’azienda ha deciso di partecipare all’asta organizzata per tale dominio pubblico.
Non sono stati divulgati ufficialmente i dettagli economici dell’operazione ma diverse fonti che hanno seguito tutta l’operazione parlano di cifre che si attestano intorno ai 10 milioni di dollari. Di certo, considerando l’interesse generale anche dei competitors, si tratta di grossi volumi di denaro.
Grande è la soddisfazione espressa dall’amministratore delegato si Aruba S.p.A., Stefano Cecconi, che ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di esserci aggiudicati questo dominio di rilevanza globale. Siamo leader sul mercato italiano da più di 20 anni e investiamo nello sviluppo del cloud da ormai diversi anni. Con un network europeo di data center e sedi in Inghilterra, Germania, Francia, Italia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria, la nostra offerta Aruba Cloud guarda sempre più ad un’espansione mondiale: in Aruba pensiamo al cloud sempre meno come a un prodotto e sempre più come a una vision di lungo periodo”.

E’ stato poi spiegato che sono ufficialmente state aperte le procedure per richiedere le registrazioni dei possibili nuovi domini in .cloud, per quanto riguarda i marchi registrati.
C’è infatti tempo per i prossimi due mesi per muoversi in tal senso, rivolgendosi direttamente ad Aruba.
Successivamente – terminata questa prima fase – lo staff al lavoro inizierà ad attribuire i domini a chiunque volesse farne richiesta.
Quanto ai prezzi, si pensa di far pagare qualche centinaia di euro appunto per i marchi registrati, mentre tutti gli altri successivamente pagheranno decisamente meno: probabilmente un ammontare di circa 10 euro.

Se vuoi rimanere aggiornato su Aruba si aggiudica estensione .cloud e batte i colossi iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*