Amazon, consegna pacchi presso gli uffici postali: novità

Novità per le consegne di merce acquistata su Amazon: ora si potrà scegliere se ritirare i pacchi presso gli uffici postali.

Amazon: consegne e ritiro pacchi presso le PosteAmazon: consegne e ritiro pacchi presso le Poste

Novità degna di nota relativa al colosso dell’e-commerce Amazon.
E’ stata ufficializzata la partenza di un nuovo tipo di servizio, riguardante il sistema di consegna della merce acquistata.
Anche in Italia, infatti, sono stati istituiti i cosiddetti “Pick-up point“: nel nostro paese saranno gli uffici postali.
Da oggi, dunque, una volta portato a termine un ordine su Amazon, ci si troverà davanti alla possibilità di scelta sulla modalità di ricezione del proprio pacco.
Si potrà continuare a usufruire della consegna a domicilio oppure si potrà scegliere il Pick-up point più vicino a casa o al luogo di lavoro.
In questa seconda ipotesi, non si dovrà fare altro che selezionare dall’apposito elenco proposto l’ufficio postale che si preferisce, specificando anche una fascia oraria durante la quale si potrebbe andare a ritirare la merce, nella giornata indicata da Amazon.
In totale sono circa 10 mila gli uffici postali – dislocati su tutto il territorio italiano – che hanno aderito alla collaborazione con Amazon; alcuni di questi, inoltre, sono aperti anche nel corso del weekend, domenica inclusa.

In tal senso l’iniziativa incontrerà indubbiamente il favore di chi è fuori casa tutto il giorno e magari non ha un punto di riferimento dove è possobile ricevere merce.
Altro punto a favore del ritiro presso gli uffici postali è il fatto che il tutto avviene in maniera del tutto gratuita, nel senso che il nuovo servizio non presenta costi aggiuntivi rispetto alle normali spese di spedizione che si vanno a pagare già su Amazon.
Dunque, resta tutto gratis per i clienti Prime ed è incluso nei 2,80 euro di spese di spedizione standard, ove applicabili.

Se vuoi rimanere aggiornato su Amazon, consegna pacchi presso gli uffici postali: novità iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*