Intervista a Moreno Tartaglini, AD di InfoPrint Solutions Italia per analizzare il mercato delle periferiche

La Printing Systems Division di IBM è divenuta il 1 giugno 2007 InfoPrint Solutions Company, una joint venture di IBM e Ricoh. Della società, basata interamente sulla Printing Systems Division di IBM, Ricoh detiene il 51% e acquisirà il rimanente 49% nell’arco dei prossimi tre anni, in quanto è previsto che la joint venture diventi una consociata interamente controllata da Ricoh. La joint venture da un miliardo di dollari prevede investimenti in Ricerca e Sviluppo e Servizi Professionali. InfoPrint Solutions Company (IPS), ha 1.200 dipendenti in tutto il mondo ed opera in 18 Paesi. La joint venture, basata sulle attività della divisione Printing Systems Division di IBM – con un fatturato 2006 pari a circa 1 miliardo di dollari – continuerà a beneficiare del network mondiale di distribuzione e vendita di IBM. I team di vendita, i business partner e i dealer IBM continueranno a proporre le soluzioni InfoPrint per l’output e la stampa e InfoPrint Solutions Company sarà il provider globale privilegiato di IBM per le soluzioni di stampa. Rientrano nella joint venture anche il brand di prodotto InfoPrint e le competenze di IBM nello sviluppo di soluzioni per la stampa.

Moreno Tartaglini dal 1° giugno 2007 è Amministratore Delegato InfoPrint Solutions Italia e Managing Director Mediterranean Region. Nato a Perugia nel 1960, Moreno Tartaglini inizia la sua carriera professionale nel 1980 in SIRTI per passare in seguito ad Olivetti, nel 1982, dove ha ricoperto fino al 1997 diverse cariche, sempre nell’area commerciale, gestendo rapporti e trattative con alcune grandi aziende italiane. Nel 1997 entra in IBM dove sviluppa la sua carriera soprattutto nell’ambito delle funzioni commerciali. Focalizzato prevalentemente nell’area dei servizi, Moreno Tartaglini ha assunto in IBM diverse cariche di responsabilità fino ad assumere la direzione commerciale della divisione servizi in Italia. Nel 2005 Moreno Tartaglini ha assunto la carica di Manager of Printing Systems di IBM Italia, con la responsabilità delle operazioni riguardanti i prodotti della divisione PSD. Dal 2003 al 2005 è stato Sales Director di Global Value.

Come si presenta il mercato italiano delle Periferiche e quali sono le prospettive?
Al contrario di talune previsioni che danno in declino la carta, InfoPrint Solutions Company ritiene che i suoi clienti siano tuttora fortemente legati a questo settore dal punto di vista sia funzionale che emotivo. E’ dunque nostra intenzione fornire loro soluzioni proiettate verso il futuro, siano esse prodotti cartacei tradizionali, dispositivi elettronici o una combinazione trasparente dei due mondi. 

Che rapporto hanno le aziende con questo mercato?
I clienti necessitano di soluzioni di stampa di massima qualità in grado di ottimizzare la produttività con un flusso di lavoro efficiente, assicurando nel contempo un costo di esercizio inferiore e un maggior ritorno dell’investimento. 

Qual è la vision di InfoPrint Solutions Company in questo settore ?
La crescita esponenziale delle informazioni digitali porta le aziende ad affrontare la sfida nella gestione della maggior complessità e del costo della stampa delle informazioni stesse che devono essere integrate nei flussi di lavoro attuali per ottimizzare i costi e migliorare la produttività globale. Tali informazioni devono essere inoltre fatte pervenire correttamente, puntualmente e con costi controllabili. Le necessità di personalizzazione, utilizzo del colore, conformità normativa – divenute indispensabili in qualsiasi comunicazione aziendale – possono determinare un aumento vertiginoso del costo per copia stampata. Le aziende e i centri di servizio stampa digitale stanno pertanto cercando di raggiungere una differenziazione competitiva attraverso output personalizzati mantenendo, nel contempo, il controllo dei costi. Dato che i consumatori rispondono con interesse alle comunicazioni “transpromo”, comunicazioni altamente personalizzate, queste devono essere personalizzate e a colori.
L’osservanza inoltre di requisiti normativi obbliga i centri stampa a utilizzare soluzioni di output progettate in modo intelligente e ricche di funzionalità. I clienti chiedono inoltre che i lavori di stampa vengano eseguiti in modo più rapido e ad un costo globale inferiore.

Qual è il vostro cliente tipo ?
InfoPrint Solutions Company ha tutti i presupposti per diventare un provider leader di soluzioni di stampa per aziende di qualsiasi dimensione – dalla piccola impresa fino alla grande azienda. Sfruttando le forze congiunte di IBM e Ricoh, InfoPrint Solutions Company è in grado di offrire ai clienti reale valore aggiunto investendo ancora di più in ricerca e sviluppo, e migliorando ulteriormente la gamma di prodotti, le competenze di vendita e l’offerta di servizi professionali, assistenza, supporto e finanziamento.

Quali sono i vostri competitor?
Tutti quei vendor che offrono soluzioni di stampa

Cosa offre in più InfoPrint Solutions Company rispetto ai competitor presenti in Italia, perché preferirvi?
InfoPrint Solutions Company garantisce ai clienti un costante adeguamento della loro infrastruttura contenendone i costi di gestione. InfoPrint Solutions Company è in grado di offrire una della più ampie gamme di soluzioni IT per l’output. La gamma di prodotti e servizi sarà ampliata in maniera significativa nell’arco dei prossimi tre anni. Inoltre, circa 200 brevetti facenti capo a Printing Systems Division sono stati trasferiti da IBM a InfoPrint Solutions Company. Ciò consentirà a InfoPrint Solutions Company di affinare ulteriormente la sua linea di prodotti a beneficio dei clienti Ricoh e IBM di tutto il mondo. Non ultimo, IBM e Ricoh vantano da quaranta anni una forte presenza e consolidata esperienza nel mondo della stampa.

Quali sono le novità del settore?
Le novità sono molte e si rivolgono ai diversi settori. Per la stampa transazionale, la stampa di rendiconti, bollettazione e direct mailing è stata annunciata la disponibilità in Europa di InfoPrint 5000; la tecnologia innovativa incorporata in questa stampante permette di produrre stampe a colori con dati variabili a livelli di velocità, qualità e prezzo che non hanno riscontro nel settore, offre una velocità di stampa fino a 64 metri al minuto. Il target di questa stampante è costituito da quelle aziende definite outsourcer che stampano bollette, rendiconti, direct mailing, oppure istituti bancari o aziende che forniscono servizi di marketing in volumi.
InfoPrint ha recentemente annunciato anche una nuova stampante termica per la stampa di etichette RFID che ha caratteristiche di lunga durata, affidabilità e silenziosità, in grado di ottimizzare le operazioni relative alla supply chain e alla gestione patrimoniale. Sono state recentemente introdotte sul mercato due nuove stampanti multifunzione complete, in grado di offrire un’elevata capacità produttiva con una qualità eccellente grazie a una serie di funzioni standard e opzionali evolute, necessarie per la stampa di lavori in formato grafico ed in linea con le richieste del mercato.

Com’è andato il primo quarto del 2007 e quali sono i vostri gli obiettivi futuri?
La joint venture è divenuta operativa il primo giugno 2007, InfoPrint Solutions Company si focalizzerà sull’offerta di soluzioni a valore nell’ambito office, che sempre più suscita
l’interesse dei clienti che intendono attuare una reale “device consolidation” e una gestione documentale “end to end” che garantisca l’integrazione con i sistemi aziendali in
un’ottica “on demand”. Inoltre IPS continuerà con l’innovazione tecnologica proponendo soluzioni ad alta velocità sia in quadricromia che in bianco e nero nell’area “Production” di grandi prestazioni con costi in linea con le aspettative del mercato.

Se vuoi rimanere aggiornato su Intervista a Moreno Tartaglini, AD di InfoPrint Solutions Italia per analizzare il mercato delle periferiche iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*