Nuovo regolamento droni in vigore da settembre 2015

Per pilotare i droni occorrerà tener conto delle nuove regole diramate dall’Enac e valide a partire dal prossimo 15 settembre 2015.

Enac: nuovo regolamento droni 2015Enac: nuovo regolamento droni 2015

I tecnici dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile sono tornati ad occuparsi di droni, ripensando in parte la serie di norme che regolamentano l’utilizzo.
Si è infatti resa indispensabile una revisione rispetto alle precedenti norme del 2013 e dunque si è proceduto con una sorta di aggiornamento, tenendo conto degli attuali sviluppi della tecnologia e degli utilizzi che maggiormente vengono fatti di questi dispositivi.
La prima grande novità di cui tener conto è il fatto che l’ENAC ha deciso di dare il via libero al sorvollo delle città e più in generale dei centri abitati.
Due le condizioni fondamentali: che si usi il drone a scopo professionale e che invece non lo si debba usare nel caso di cortei, manifestazioni e – più generale – in occasione di “assembramenti di persone” e “aree congestionate”, come si legge nel regolamento.
In questi ultimi specifici casi, per poter effettuare il sorvolo bisognerà richiederne l’esplicita autorizzazione da parte di Enac ed autorità competenti.
Altra novità è il fatto che i droni potranno essere usati per il trasporto di merci, persino di materiali pericolosi. Anche in questo caso l’autorizzazione di Enac sarà indispensabile.
Tra le varie voci inedite, nel nuovo regolamente si citano inoltre anche i droni del peso inferiore ai 300 grammi (misurazione da effettuarsi al decollo): questi apparecchi a pilotaggio remoto potranno da settembre essere usati anche senza aver conseguito l’apposito attestato e potranno essere utilizzati anche in situazioni critiche.
Infine, un’importante indicazione viene data anche agli aeromodellisti: il volo dovrà rispettare dei limiti spaziali precisi. Si potrà far volare il drone entro i 200 metri in orizzontale e al massimo per 70 metri in verticale.

Ovviamente si dovrà evitare l’eccessiva vicinanza ad edifici, infrastrutture, pali della luce, antenne ecc… e – per concludere – ci si dovrà tenere ad almeno 5 chilometri di distanza dalle aree aeroportuali.
Per ulteriori dettagli e per leggere in dettaglio tutte le nuove norme che regolamentano l’utilizzo dei droni in Italia, si consiglia di scaricare il PDF ufficiale reso disponibile sul sito dell’ENAC.
Si ricorda, infine, che il regolamento entrerà in vigore alla data del prossimo 15 settembre 2015.

Se vuoi rimanere aggiornato su Nuovo regolamento droni in vigore da settembre 2015 iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*