Microsoft compra Skype per 8,5 miliardi di dollari, è ufficiale

Microsoft compra Skype: non è più un rumors o un'ipotesi ma si tratta di una notizia ufficiale. Il colosso della telefonia via VoIP è stata acquisita dalla casa di Redmond per la cifra di 8,5 miliardi di euro.

Skype acquisita da MicrosoftSkype acquisita da Microsoft

Abbiamo dato notizia solo ieri della voce di corridoio relativa alla volontà di Microsoft di acquisire Skype: a meno di 24 ore torniamo a parlarne per informare circa l’epilogo.
Ebbene, Microsoft ha effettivamente acquisito Skype per 8,5 miliardi di dollari.
Una trattativa evidentemente condotta nel più stretto riserbo che ha forse avrà spiazzato addirittura gli altri due contendenti, Google e Facebook.
Skype sarà utile al comparto business di Microsoft, si diceva ieri: circostanza confermata, certo, ma non sarà l’unica applicazione di Skype nell’ambito di prodotti e progetti Microsoft. La volontà, infatti, è di poter inserire telefonate gratis e VoIP anche su “dispositivi Microsoft come Xbox e Kinect, Windows Phone e una grande varietà di dispositivi Windows“, come si legge nella nota ufficiale diramata dall’ufficio stampa Microsoft.
Via libera, dunque, alla Microsoft Skype Division che vedrà al suo vertice il CEO Tony Bates, in filo diretto con Steve Ballmer, un gradino più su.
Manca solo l’avvallo delle autorità preposte a vigilare su questo genere di affari ma, su questo fronte, non dovrebbero esserci problemi di sorta.
La notizia dell’acquisizione di Skype da parte di Microsoft è interessante non solo per le applicazioni concrete che si potranno apprezzare nei prossimi mesi; l’altro aspetto da segnalare è che questa è l’acquisizione più danarosa della storia di Redmond.
Un colpaccio, non c’è che dire: mentre media e investitori guardavano ai colossi Facebook e Google, Microsoft ha saputo agire lontano dai clamori, mettendo a segno questa acquisizione.

Se vuoi rimanere aggiornato su Microsoft compra Skype per 8,5 miliardi di dollari, è ufficiale iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*